Welfare Modena. Criticità nelle Asp (e nelle Cra), Maletti e Costi (Pd) chiedono l’intervento della Giunta

Condividi su i tuoi canali:

None

In particolare, le due consigliere sollecitano un intervento regionale relativamente ai problemi finanziari e gestionali delle Aziende di servizi alla persona del modenese, specie per quanto riguarda l’organizzazione delle Case residenza per anziani non autosufficienti
 

Con un’interrogazione le consigliere Francesca Maletti (prima firmataria) e Palma Costi del Partito democratico sollecitano l’esecutivo regionale a sostenere le Aziende di servizi alla persona (Asp) del modenese, relativamente ai problemi finanziari e gestionali, in particolare per quanto riguarda l’organizzazione delle Case residenza per anziani non autosufficienti (Cra).

“Le Asp hanno svolto un ruolo fondamentale nella tenuta dei servizi durante le due emergenze Covid-19, con uno sforzo straordinario sulle Cra: la situazione emergenziale ha comunque fatto affiorare gli elementi di criticità strutturale che ben sappiamo e che si sono tradotti in difficoltà gestionali senza precedenti (dalle regole per l’accreditamento al diverso trattamento contrattuale del personale sanitario e socioassistenziale, alle difficoltà di bilancio dovute alle maggiori spese e ai mancati introiti per i posti non coperti)”, spiegano le due consigliere, che citano anche il recente caso riguardante “l’Asp dell’Area Nord, che è dovuta ricorrere anche al personale sanitario dell’esercito”. In questa fase, proseguono, “il rischio è quello di vedere ulteriormente ridotto il personale in servizio nelle Asp”. A fronte di questa situazione, sottolineano, “alcune aziende sanitarie, come ad esempio quella di Reggio Emilia, hanno previsto anche il distacco (temporanea assegnazioni in sedi diverse) del proprio personale infermieristico, per permettere la buona funzionalità delle Cra”. In più, concludono, “la stessa Regione Emilia-Romagna ha già programmato lo stanziamento di ulteriori risorse per questo particolare ambito, fondi che però non risultano ancora arrivati a destinazione”.

Maletti e Costi chiedono quindi informazioni all’esecutivo regionale relativamente all’assegnazione di queste risorse, in particolare nel modenese, sollecitano poi, sul tema, iniziative rivolte a uniformare i comportamenti delle singole Ausl.

(Cristian Casali)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Educare in tempo di crisi

Conferenza del professor Gianpaolo Anderlini al BLA di Fiorano Modenese Giovedì 29 febbraio 2024 il terzo incontro del ciclo 2024 di incontri organizzati dal liceo Formiggini,