Volendo si può… ma dopo

Condividi su i tuoi canali:

None
 

 

  
               Volendo si puo’ costruire qualcosa di piano…anche dove piano non e’…bisogna pero’ mettere in contoqualche problema in piu’…
 
                Sono in corso in questi giorni ennesimi lavori alla pista elisoccorso di Zocca. Dopo quelli eseguiti in primavera per consolidare un lato e un angolo del muro perimetrale ora sono in azione le ruspe che hanno tracciato una strada di servizio nei tre lati a valle della scarpata.
                 Lungo questa strada arrivera’ con i camion materiale di scarto della cava di argilla Baroni che si trova lungo il fiume Panaro poco piu’ a monte della discarica di Roncobotto. Le ruspe compatteranno “”a gradoni”” questo materiale nei tre lati verso valle del perimetro della pista.
                 Questa tecnica “”Atzeca””  e’ l’ultimo disperato tentativo per avere terra solida non destinata a franare attorno alla pista di elisoccorso.
                  Io non ho visto delibere che abbiano deciso i lavori e il relativo importo ma l’Ufficio Tecnico ramo Lavori Pubblici nella persona del geom. Soranzo assicura pero’ che e’ tutto a posto ed e’ stata chiesta e ottenuta l’autorizzazione al movimento terra.
                  La pista di elisoccorso e’ la prima realizzazione che si trova a sinistra della tangenziale nell’allegro declivio, quasi un burrone, che le ultime amministrazioni di Zocca hanno venduto come “”valle felice”” che avrebbe dovuto anche veder nascere  il famoso campo di calcio da tre milioni di euro…
                   

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.