Vignola, grande città

Condividi su i tuoi canali:

Quali sono gli elementi e gli eventi che promuovono una bella cittadina a ""grande città?art. di Alex Scardina

Vignola ormai è grande città? Per rispondere non bisogna considerare il numero di abitanti, oramai stabilmente superiori alla simbolica quota di 25 mila abitanti, non c’entrano le diatribe politiche, no…

 

Nell’ultima settimana di Vignola si è parlato per due fatti di cronaca: il crac Nadini e una sparatoria notturna. Partiamo dal primo e forse più noto caso. La faccenda si trascina da oltre un decennio: una fiorente attività, quella della ditta Nadini, di Giacomo Bizzini, specializzata nel settore tessile, tanto da ottenere importanti commesse nazionali (ad esempio le divise Alitalia), sprofonda nell’incubo fallimento. Per Bizzini, già condannato per bancarotta fraudolenta a 6 anni e mezzo, di cui, dopo il ricorso in appello rifiutato dalla cassazione, resta un residuo di circa 3 anni e mezzo. Il buco nero lasciato nei conti della società ammonterebbe a 1000 Milioni di Euro, una cifra enorme, non coperta nemmeno con la vendita del celeberrimo marchio automobilistico “Bugatti”. Senza contare le numerose opere d’arte nascoste per evitarne il pignoramento e scoperte dalle forze dell’ordine. Ovviamente la vicenda non è finita, e il legale dell’imprenditore vignolese ha chiesto per il suo assistito gli arresti domiciliari…vedremo come andrà a finire. Certo, una battuta per sdrammatizzare me la passerete: sicuramente Bizzini non si voterà a Sant’Anna.

 

L’altra faccenda è accaduta mercoledì e ha visto un anziano, Lino Franchini, di 94 anni, sparare alla propria badante. Un grosso spavento alla base della reazione dell’uomo, riconducibile, molto probabilmente, al mancato riconoscimento della donna, assunta da appena dieci giorni. Imbracciato il fucile ha sparato un colpo al volto della neo badante, sopravvissuta all’incidente e sottoposta ad operazione chirurgica. Un secondo colpo di fucile è stato esploso contro il carabiniere intervenuto sul posto, il quale, nel tentativo di proteggere il personale della pubblica assistenza, ha interposto se stesso ai presenti; fortunatamente è stato colpito solo di striscio.

 

Che due belle storie…Se assieme a queste si potesse raccontare di un ex parroco omicida e di donne stuprate in tratti pedonali poco sicuri, come il percorso sole, Vignola sarebbe una grande città…ah, sì, mi sa che lo è davvero!

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La tragedia di Firenze

Il disastroso crollo nel cantiere edile in via dei Martiri, a Firenze,  oltre al problema della sicurezza, drammaticamente ha rivelato cose che purtroppo, pur essendo

Mons. Giacomo Morandi e il suo Non Expedit

Subito dopo l’Unità d’Italia, alcuni sacerdoti prima e poi voci della Chiesa  sempre più ufficiali dichiararono sconveniente e quindi inaccettabile la partecipazione dei cattolici alle