Vigili sospesi, Pd Sassuolo “Fare piena luce su una vicenda inquietante”

Condividi su i tuoi canali:

Nota del Partito democratico di Sassuolo

Il Pd Sassuolo chiede chiarezza: “Ci chiediamo se dal 2021 a oggi questi esponenti della polizia locale abbiano continuato il loro operato come se nulla fosse”. La nota:

“Ancora una volta Sassuolo, la nostra città, fa  notizia sui siti e sui giornali nazionali;  negli ultimi anni  accade quasi sempre per fatti che lanciano discredito sulla nostra comunità.

L’ultima notizia riguarda l’avvenuta sospensione di quattro membri delle forze della polizia locale, indagati dalla procura di Modena per aggressione e tortura nei confronti di un uomo di cittadinanza marocchina nei locali del pronto soccorso di Sassuolo oltre che  per avere riportato nel verbale fatti non corrispondenti alla verità al fine di discolparsi. Questa terribile vicenda risale al 2021; la denuncia è stata inoltrata dal direttore generale dell’Ospedale che ha dimostrato enorme coraggio e professionalità. La sospensione è stata disposta ora dal Gip di Modena che ha accolto la richiesta del PM. Ci si chiede se dal 2021 a oggi questi esponenti della polizia locale cittadina abbiano continuato il loro operato come se nulla fosse con il rischio di reiterare comportamenti di tale aggressività nei confronti della cittadinanza. Del procedimento penale in corso si è saputo soltanto ora; ci si chiede chi ne fosse a conoscenza all’interno della amministrazione cittadina. Certamente non i consiglieri dell’opposizione ai quali nulla è stato riportato. Questi episodi gettano ombre sulla qualità delle nostre istituzioni e sull’onore delle forze dell’ordine ed è inaccettabile che rimangano sotto silenzio. Il sindaco Menani ha dichiarato che i soggetti coinvolti ‘non sono quattro criminali’. Questo lo deciderà la magistratura che per il momento ha assunto un provvedimento interdittale importante. Oggi noi chiediamo chiarezza. Dalle forze dell’ordine i cittadini tutti si attendono tutela e protezione e non vogliono averne paura”.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria