Verdi passioni, presentazione VII edizione – invito conferenza stampa

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In previsione della VII edizione di Verdi Passioni, che si svolgerà a ModenaFiere il 2 e 3 marzo, è convocata una

CONFERENZA STAMPA
Martedì 26 febbraio   
ORE 12.00             per tutti gli organi di informazione    

Sala Stampa quartiere fieristico – 1° piano
Viale Virgilio 70 – 41123 Modena

Saranno presenti alla conferenza:

Paolo FantuzziDirettore Generale ModenaFiere

Piergiorgio Quartatecnico veterinario, consigliere ABA (Associazione Benessere Animale)

Chiara Simoninimedico veterinario, Clinica veterinaria Modena Sud

Ospite speciale Poncho, il labrador testimonial del progetto “”Letture con la coda”” che verrà proposto in fiera. Interverranno, inoltre, i curatori delle aree collaterali e delle attività didattiche rivolte a adulti e  bambini.

Fiera di primavera per eccellenza, Verdi Passioni è dedicata all’hobby del giardinaggio, la passione per il décor e l’amore per gli animali. Un intero padiglione è riservato in particolare agli animali esotici e da compagnia: ad “”Animali dal Mondo””, in collaborazione e con la presenza di ABA (Associazione Benessere Animale), veterinari e associazioni assistono il pubblico nella scelta, nell’educazione e nella cura dei pet.

La conferenza sarà seguita da un brindisi e aperitivo per tutti i partecipanti.

Ufficio stampa MediaMente 
Silvia Gibellini

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati