Unipol, crolla il muro dell’ipocrisia

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

UNIPOL, LEONI (FI): “”CROLLA IL MURO DELL’IPOCRISIA””

 

Il Consigliere regionale di Forza Italia dell’Emilia Romagna, Andrea Leoni dichiara:

“”Il mito della presunta superiorità morale della sinistra è definitivamente caduto. La vicenda Unipol ha fatto venire a galla i collegamenti tra affari e politica in area DS e nel mondo ovattato delle cooperative rosse. Il muro dell’ipocrisia è definitivamente crollato e la sinistra è lacerata e allo sbando. Per anni i vertici DS hanno voluto fare credere ai cittadini di essere diversi. Non era vero

I collegamenti tra l’attuale segretario DS e i vertici Unipol, l’intreccio tra affari finanza e politica nell’area della sinistra, stanno facendo emergere una realtà scomoda, per decenni tenuta nascosta ai cittadini da silenzi ipocriti ed omertosi. Oggi le verità scomode alla sinistra e agli esponenti diessini iniziano a venire finalmente a galla.

Chi per anni ha fatto la morale sulla correttezza, sulla trasparenza, sull’etica dei comportamenti, sui rapporti tra finanza e politica, è stato sbugiardato. Il tentativo da parte di alcuni settori della quercia di ‘chiamarsi fuori’ e di improvvisare una improbabile difesa d’ufficio del segretario Fassino è ridicolo e ed è già stato sconfessato anche da molti esponenti DS.
Il silenzio reiterato dei vertici della quercia modenese ed emiliano-romagnola che per anni sono saliti in cattedra, non riuscirà a ricostruire l’immagine finta di una sinistra spacciata e venduta come ‘moralmente’ superiore. Lo sconcerto, l’incredulità, il senso di tradimento e la rabbia che proveniente dalla base e dagli elettori Ds, nei confronti dei dirigenti della quercia e dei loro comportamenti, mettono in risalto una frattura che sarà difficilmente sanabile all’interno della quercia.
In attesa degli accertamenti sul piano giudiziario auspichiamo che la vicenda Unipol apra sul piano politico una nuova stagione di verità  e di trasparenza sugli intrecci tra politica ed affari che da anni costituiscono, soprattutto nelle regioni rosse, l’humus ideale sul quale si fonda e si alimenta il sistema di potere della sinistra””.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...