UNIONE DEL SORBARA, AD AGOSTO IL PASSAGGIO DEI SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI IN UNIONE

Condividi su i tuoi canali:

I sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl modenesi si esprimono a favore della convenzione approvata nei giorni scorsi dalle Amministrazioni comunali di Castelfranco Emilia, Nonantola, San Cesario, Bomporto e Bastiglia,per centralizzare nell’Unione del Sorbara la gestione dei servizi educativi e scolastici. Si realizza così un servizio integrato per garantire un’offerta sul territorio attraverso una maggiore sinergia di competenze professionali. E’ però importante sottolineare come sia a rischio la gestione comunale del sistema integrato 0-3, con esternalizzazioni sempre più spinte in favore di soggetti privati.

I sindacati pongono quindi l’attenzione sul bisogno di investimenti nel settore e sul riconoscimento della crescita professionale degli educatori attraverso l’applicazione del nuovo contratto collettivo nazionale.

Con le esternalizzazioni dei servizi educativi/scolastici‘costi del personale’ non sono più qualificati come spesa diretta, ma come spesa del servizio in concessione, con un’inevitabile compressione del trattamento economico: chi subentra nel servizio, infatti, spesso applica contratti meno remunerativi, rispetto a quello delle Funzioni Locali, con lavoratrici e lavoratori pagati di meno e con meno diritti rispetto agli educatori comunali.

Chiediamo a queste amministrazioni di indire dei concorsi per educatori, personale ausiliario e coordinatori pedagogici per innescare un’inversione di tendenza, anche in vista degli investimenti previsti dal Pnrr che destinano 4,6 miliardi al Piano asili nido, servizi integrati e scuole di infanzia. Quelli del Pnrr, infatti, sono investimenti volti all’implementazione dell’offertanon all’incremento dell’occupazione.

Saranno a breve previsti incontri sulle procedure per il conferimento del personale amministrativo ed educativo dei nidi in Unione del Sorbara nel prossimo agosto, al fine di garantire condizioni e tutele necessari per tutte le lavoratrici e i lavoratori. I sindacati si adopereranno affinché il passaggio per tutti i dipendenti sia completamente tutelato sotto il profilo di tutti gli istituti economici, nonché sul piano della valorizzazione delle professionalità e della tutela delle esigenze nel rapporto vita/lavoro esplorando tutte le possibilità, laddove se ne ravvisi la necessità o la effettiva esigibilità.

Jessica Tallarida, Fp Cgil Modena

Sabrina Torricelli, Cisl Fp Emilia Centrale

Stefano Bergamini, Uil Fpl Modena

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

**NOI CONTRO LE MAFIE**

Incontro con GIUSEPPE ANTOCI Venerdì 10 febbraio ore 21 Istituto Alcide Cervi via Fratelli Cervi 9 – Campegine (RE) conduce Pierluigi Senatore Giuseppe Antoci, ex