Un’influenza pericolosa

Condividi su i tuoi canali:

Effetto del virus è di chiudere la bocca al dissenso, trasportandolo dal “politico” al “penale”.

 


Anche quest’anno l’influenza arriverà dall’Oriente. I vaccini sono pronti. Ma ne arriva una ben più pericolosa da Occidente. Effetto del virus è di chiudere la bocca al dissenso, trasportandolo dal “politico” al “penale”, come accade in America dove vige il Patriots Act, emanato dopo l’attacco alle Twin Towers, in forza del quale un cittadino – anche non americano – può essere detenuto senza garanzie di durata e di trattamento per motivi di terrorismo sulla base di un semplice sospetto.
Il Procuratore Generale William Barr per “perseguire pedofili, spacciatori di droga e terroristi” ha predisposto una normativa per Dipartimento di Giustizia, FBI, CIA ed anche organizzazioni private (!) che consente di ottenere dati da qualunque provider, apparato di conservazione di mail/dati di qualunque cittadino, al fine di identificarne il profilo e, se sospetto, di procedere all’arresto e misure precauzionali, comprese la cura psichiatrica e la somministrazione di farmaci.
La legislazione penale negli USA si sta spostando dalla punizione del crimine alla prevenzione, considerando il reato di terrorismo una malattia mentale che può essere diagnosticata dal computer o dal telefonino.
Il ricordo va ai dissidenti dell’U.R.S.S., internati come malati di mente, incapaci di comprendere la “bontà del sistema comunista”. L’area che necessiterà di cura potrà essere facilmente allargata o ristretta a seconda della scelta politica del Giudice: una bandiera confederata del Sud, un libro sul Generale Lee, una foto di Mussolini, dei libri “controcorrente”, potranno essere utilizzati per la “diagnosi” e la successiva cura.
Su questa scia s’inserisce la proposta della sen. Segre di istituire una Commissione “contro l’odio”. E’ evidente che essa fa parte del più generale disegno di neutralizzare il dissenso sulla base di un assurdo sillogismo: sei contro l’immigrazione, parli con violenza (?) ed usi termini come “ebreo” o “negro”? Vai punito per il semplice fatto che lo facevano anche i responsabili dell’olocausto e coloro che lo negano. Per fortuna la Corte Costituzionale ha stabilito che è il tentativo di reato ad essere punibile e non il pensiero di commetterlo, ma il virus che chiude la bocca al dissenso è sempre più aggressivo. continua a girare. Perciò è necessario vaccinarsi.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...