“”Una sala del Parlamento Europeo e una borsa di studio dedicata ad Antonio Megalizzi””

Condividi su i tuoi canali:

None

 

“Gli eurodeputati Pd chiedono di istituire una sala del Parlamento Europeo e una borsa di studio dedicata ad Antonio Megalizzi”: l’europarlamentare modenese del Pd Cécile Kyenge illustra la proposta della delegazione del Partito democratico indirizzata al presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

 

 

L’intitolazione di una sala del Parlamento Europeo e l’istituzione di una borsa di studio dedicata ai giovani giornalisti che intendono raccontare l’Europa e le sue istituzioni alle giovani generazioni: ecco cosa contiene la proposta formulata dagli europarlamentari del Partito democratico al presidente del Parlamento Europeo per onorare la figura di Antonio Megalizzi, il giovane reporter italiano rimasto vittima dell’attentato terroristico di Strasburgo. Una proposta che Cécile Kyenge appoggia e condivide fortemente: «Quello che è accaduto ad Antonio e al suo amico e collega Barto Pedro Orent-Niedzielski è terribile. Antonio era un esempio per la sua generazione, metteva entusiasmo e professionalità nel suo lavoro, era fieramente sostenitore dell’Europa delle istituzioni e dei popoli – e per questo va onorato, anche in sede istituzionale. In tal senso insieme ai colleghi del Partito democratico abbiamo chiesto ad Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo, di intitolare alla sua memoria una sala del Parlamento e di istituire una borsa di studio dedicata a tutti i giovani giornalisti che vogliono raccontare come funziona l’Europa».

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria