Una rosa per un libro

Condividi su i tuoi canali:

L'Associazione Editori Modenesi martedì 22 e mercoledì 23 aprile,al Centro Commerciale La Rotonda, Strada Morane, a Modena, dalle 9 alle 21, dona una rosa a chi acquista un libro.

Il 23 aprile è la giornata mondiale del libro. Per celebrare questa ricorrenza l’Associazione Editori Modenesi martedì 22 e mercoledì 23 aprile,al Centro Commerciale La Rotonda, Strada Morane, 500 a Modena, dalle 9 alle 21, dona una rosa a chi acquista un libro.

L’evento si ricollega a quanto avviene già da anni a Barcellona e in  tutta la Catalogna quando, nel giorno di San Giorgio, una grande festa anima città e paesi: le strade vengono invase da centinaia di migliaia di persone e gli  uomini regalano una rosa alle donne, ricevendo in cambio un libro.

Questa tradizione riprende la leggenda, diffusasi nel XIII secolo grazie alla Legenda aurea di Jacopo da Varagine, che narra come il sangue versato dal drago ucciso da San Giorgio per difendere una principessa imprigionata dal mostro, avesse poi fecondato la terra facendo germogliare rose color vermiglio, raccolte dal cavaliere per farne dono alla fanciulla liberata. Nel corso del tempo la tradizionale festa si diffuse in forme diverse in tutta l’Europa…

Dal 1995 l’Unesco ha indicato il 23 aprile giornata mondiale del libro.

Oggi il rituale prevede che gli uomini offrano alle donne una rosa e che le donne ricambino o anticipino il dono regalando un libro

La data non è stata scelta a caso. Il 23 aprile del 1616 morirono infatti due scrittori che sono considerati pietre miliari della letteratura mondiale: Miguel de Cervantes e William Shakespeare.

Lo stesso giorno si celebrano altri illustri anniversari di nascita o morte di scrittori come William Wordsworth (m.1875), Vladimir Nabokov (n.1899), Halldór Laxness (n.1902), Maurice Druon (n.1918), Manuel  Mejía Vallejo (n.1923), Renata Viganò (m.1976), Josep Pla (m.1981)…

UNA ROSA PER UN LIBRO con il patrocinio del Comune di Modena

www.editorimodenesi.it

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati