Una nuova vita per il parco della Resistenza

Condividi su i tuoi canali:

None
 
 
 

 
1000 firme per il parco della Resistenza
 
Nel 2018 il Gruppo Modenese Scienze Naturali APS ha avviato un progetto di studio e censimento degli insetti di Modena, per investigare la biodiversità urbana nei parchi della nostra città. Il quadro che è emerso non è certo incoraggiante: nella quasi totalità dei parchi prevalgono specie opportuniste e invasive, se non alloctone, e la biodiversità è estremamente scarsa. Tra questi parchi il parco della Resistenza, grazie ad alcuni ambienti ben conservati, ha però mantenuto alcune specie interessanti ed esigenti in termini di condizioni ambientali.
Partendo da ciò pensiamo che il Parco meriti di essere meglio gestito in modo da conservare la biodiversità ancora presente nei diversi habitat (stagni, prati umidi, siepi).
Abbiamo perciò redatto un documento, condiviso con altre otto associazioni naturalistiche della città, per rilanciare le linee guide all’origine della creazione del Parco Campagna della Resistenza integrandole con le nuove esigenze di tutela della biodiversità urbana e di educazione ambientale, oggi fatte proprie da un numero crescente di amministrazioni pubbliche in Europa. Dopo esserci incontrati più volte con il Comune abbiamo raccolto oltre mille firme di cittadini a sostegno del progetto.
Martedì 26 novembre, nel corso di un’assemblea pubblica, incontreremo di nuovo l’Assessora all’Ambiente Alessandra Filippi per presentarle le firme raccolte ed ascoltare le opinioni dei cittadini.
Per chi volesse saperne di più, i documenti citati sono disponibili nel sito di Entomodena: www.entomodena.com

 
 
Gruppo Modenese di Scienze Naturali APS, Strada Morane, 361, Modena
www.entomodena.com

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...