UNA NUOVA SIEPE AL CIMITERO NUOVO

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

 

Una nuova siepe alternata da alberi e arbusti a schermare il cimitero nuovo dalla Pedemontana.

È stata completata oggi la messa a dimora di 264 esemplari, tra piante ed arbusti, lungo il muro di cinta del Cimitero di Sassuolo che, una volta cresciuti, andranno a formare una “schermatura” verde e naturale tra l’area dedicata alle sepolture e la trafficata via Pedemontana.

Circa 200 metri lineari di siepe, composta da arbusti ed alberi, corredata da un nuovo impianto di irrigazione realizzato appositamente.

“Un intervento – commenta il Vicesindaco del Comune di Sassuolo Camilla Nizzoli – praticamente a costo zero per l’Amministrazione comunale perché gli esemplari messi a dimora provengono da un progetto della Regione Emilia Romagna e sono stati destinati gratuitamente a Sassuolo. Per i parchi e nelle aree verdi cittadine esistono già progetti che puntano alla piantumazione di nuovi alberi, molti dei quali li stiamo portando a termine proprio in questi giorni; non esisteva, invece, un progetto in grado di schermare il cimitero da una via tanto trafficata, soprattutto dai mezzi pesanti, come la Pedemontana. Grazie al nuovo impianto di irrigazione, che permette tanto l’attecchimento delle piante quanto il loro rigoglioso sviluppo, tra qualche mese una barriera verde porterà decoro e maggior quiete in quell’area del cimitero”.

I 264 esemplari messi a dimora provengono dal progetto “”Quattro milioni e mezzo di alberi in più” della Regione Emilia Romagna; un’operazione che equivale a fermare 26mila automobili l’anno e che punta a portare all’aumento del 20% del verde nelle città alla fine del 2024: 5 metri quadri in più per ogni abitante.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Car* amic*,

ogni anno a Natale il Presidio vi dà la possibilità di fare un regalo che contiene il frutto del riscatto e della speranza: le nostre