Una lacrima per la Brexit

Condividi su i tuoi canali:

Una nazione può anche decidere di uscire dall’Europa e una regione di diventare indipendente, ma deve preparare i suoi cittadini agli inevitabili contraccolpi, deve preventivare quali settori entreranno maggiormente in crisi, deve avere studiato tutte le possibili opzioni e le mosse per rilanciare. Le lacrime della May non mi hanno commosso perché sono lacrime di un fallimento di cui lei stessa è stata protagonista.

 


Cercavo una citazione che aprisse questo pensierino dedicato alle lacrime di Theresa May nell’annunciare il suo fallimento ed ho scelto le parole di Italo Svevo: “Le lacrime non sono espresse dal dolore, ma dalla sua storia”, ma si confanno pure quelle di Leonardo da Vinci: “Le lacrime vengono dal cuore e non dal cervello”. 
In quelle lacrime e nella storia della Brexit infatti non c’è cervello e la sua storia è un pastrocchio di dilettantismo, furberie, imbrogli, in tutto simile ai tentativi baschi di indipendenza e agli altri movimenti sovranisti. Non discuto le aspirazioni e gli ideali, ma la faciloneria con la quale si affrontano.
Si parte in tromba, si riempiono le piazze basandosi su qualche slogan e tanto entusiasmo per distruggere un sistema, senza avere calcolato le conseguenze e senza avere tracciato un percorso. 
La Brexit è un esempio da manuale di come non siano più capaci di uscire dall’angolo stesso in cui si sono cacciati. Non per niente gli antieuropei del nostro Paese, giunti al potere, hanno immediatamente virato verso la necessità di riformare l’Europa Unita, senza che si oda più una sola voce che invochi l’uscita. 
Una nazione può anche decidere di uscire dall’Europa e una regione di diventare indipendente, ma deve preparare i suoi cittadini agli inevitabili contraccolpi, deve preventivare quali settori entreranno maggiormente in crisi, deve avere studiato tutte le possibili opzioni e le mosse per rilanciare. 
Le lacrime della May non mi hanno commosso perché sono lacrime di un fallimento di cui lei stessa è stata protagonista.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire