Un sogno finito male

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Mi piacerebbe proprio poter tornare indietro nella linea del tempo per potere con un colpo di spugna restituire a Modena i suoi tesori per portare qui turisti, curiosi e scolaresche.

Nel giro di due soli anni Modena ha visto le sue risorse di lavoro impoverirsi come ha visto pure le possibilità di richiamare maggiori turisti andare in fumo.

Il Novi Sad ora poteva già essere un sito archeologico in un contesto Storico di pregio come il Foro Boario di Modena con il grande Porticato di Piazza d’Armi, un’attrattiva già operativa e accattivante che andava ad aumentare l’offerta turistica insieme a quello che sarà il Museo Ferrari.

La Palazzina dell’EX-AMCM insieme ai murales e al deposito dei Filobus, abbattuti in Agosto prima ancora di quanto avrebbe potuto dire il TAR, potevano essere un’altra pagina di storia da offrire semmai abbellendo il contesto con un’offerta di servizi culturali e ricreativi adatti a scolaresche in gita e a cittadini anche di mezza età.

Marzaglia invece avrebbe potuto ospitare quel parco acquatico che a Modena manca, con tanto di piste ciclabili di collegamento e il Parco Rinatura, sempre a Marzaglia, avrebbe avuto la possibilità di essere conosciuto dai Modenesi e semmai diventare veramente un orto didattico e una cassaforte per le biodiversità. 

Purtroppo la linea del tempo ha una sola direzione e non prevede marcia indietro, l’unica cosa che può servire è per far riflettere.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto