Un nuovo scuolabus Sindaco e assessore nel primo viaggio con gli scolari

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Nei giorni scorsi gli studenti delle scuole primarie Luisa Guidotti e Ciro Menotti, oltre che della scuola secondaria di primo grado Francesca Bursi, che utilizzano lo scuolabus della linea n.3, hanno visto arrivare il nuovo scuolabus del Comune, accolti direttamente da Sindaco Francesco Tosi e dall’assessore alle politiche scolastiche Fiorella Parenti, per illustrare  il nuovo mezzo ai passeggeri.  I bimbi hanno accolto con curiosità le novità ed in particolare hanno diligentemente allacciato la cintura di sicurezza collocata su tutti i seggiolini. 

Si è conclusa con questa simbolica inaugurazione, dopo specifica gara pubblica con contestuale permuta di 2 vecchi mezzi, l’acquisto del nuovo scuolabus a servizio sia del trasporto scolastico che delle numerose gite (più di 300 all’anno) che  l’amministrazione organizza gratuitamente per tutte le proprie scuole. 

La spesa per l’amministrazione è stata di 143.700 euro per un mezzo dotato di 53 posti a sedere oltre che 5 per personale adulto accompagnatore. E’ dotato di tutte le più recenti norme di sicurezza (cinture di sicurezza per ogni passeggero, uscita di sicurezza, luci di orientamento interne ed esterne) oltre ad essere in linea con le disposizioni di riduzione delle emissioni  (euro 6). Si completa così il percorso di rinnovamento del parco mezzi effettuato con l’appalto di servizio effettuato nell’anno 2016 delle altre linee del territorio dove non solo è stato aumentato l’utilizzo di mezzi euro 6 ma anche, se necessario, è prevista la dotazione di un’apposita piattaforma per caricare bambini disabili.

Il nuovo acquisto ottimizza il parco scuolabus del comune passando da 4 a 3. I mezzi venduti erano stati acquistati rispettivamente nel 1988 e nel 2000, ampiamente ammortizzati.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo