Un giardino planetario per la materna Coccapani

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

Il giardino della scuola materna Coccapani a Fiorano Modenese potrebbe diventare un ‘giardino planetario’, grazie al progetto dell’architetto Bruna Sigillo, vincitrice del Next Landmark 2020, concorso di idee internazionale, promosso dal portale Floornature e sostenuto da Fondazione Iris Ceramica Groups.

Lo scorso anno la scuola d’infanzia è stata oggetto di un importante intervento di adeguamento sismico e di recupero edilizio; il concorso invitava i partecipanti ad agire sull’area esterna, non ancora risistemata, per trasformare lo spazio in un ‘giardino educativo’, ma senza modifiche degli spazi carrabili e conservando gli alberi esistenti.

Nella giuria che ha  scelto il progetto vincitore anche il sindaco Francesco Tosi e il parroco don Antonio Lumare.

“Del cortile-giardino della scuola Coccapani si sono occupati nelle settimane scorse ben 176 architetti in diverse parti del mondo. – ha commentato il Sindaco – La cosa ha anche un bel significato di apertura al mondo e alla ricerca della bellezza, che sempre è una componente dell’azione educativa. I bambini devono crescere in ambienti sani e belli. E’ stato per me un onore partecipare come giuria alla selezione del progetto che verrà realizzato e di questo sono grato alla Fondazione della ceramica Iris. Siamo davanti ad un ulteriore intervento nel campo dell’edilizia scolastica e dell’educazione che si aggiunge a quelli dell’Amministrazione comunale e insieme vanno a costituire una linea precisa del nostro mandato.”

Il progetto, che probabilmente verrà realizzata sempre a cura della Fondazione IRIS prima dell’inizio dell’anno scolastico, inserisce arbusti con fiori che sottolineano l’ingresso e una facciata verde che diventerà il nuovo bordo urbano. Prevede inoltre, tra gli altri elementi, la creazione di un’aula all’aperto, sfruttando il muro di recinzione e le chiome degli alberi, con attrezzature a supporto dell’insegnamento che rispondano ai cinque campi di esperienza. Il giardino oltre ad essere pedagogico ed ecologico, è anche collettivo e produttivo, nel senso che nel tempo, le piantumazioni potrebbero diventare un momento collettivo, mentre i bambini potrebbero curare erbe aromatiche e piante ad uso alimentare.

 

[ratings]

Ultimi articoli

I nostri social

Articoli popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Parte il tour itinerante

Al Castello Montecuccolo a Pavullo nel Frignano (Mo) partirà il tour itinerante della copia della corona di Mary of Modena” in occasione sarà illustrato il

Grande fucile, piccolo cervello

L’attentato a Trump  ha mostrato gli incredibili punti  deboli, le falle nella sicurezza, della più grande democrazia del mondo anche se non sono mancati anche

Concorso Futuri Maestri

Sabato 13 luglio alle ore 18.30, presso Spacegallery di via Bonaccini 11, si è svolta la seconda edizione del concorso Futuri Maestri – Eccellenze creative