“Un contributo per rafforzare la coesione sociale”

Condividi su i tuoi canali:

None

Servizio civile, oltre 400.000 euro dalla Regione

 

La Giunta regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato la delibera con cui stabilisce anche per l’anno 2006 le modalità di concessione dei contributi per il sostegno dei  progetti di servizio civile volontario, secondo quanto previsto dalla L.R. 20 del 2003. “Il fondo ammonta, per l’anno 2006, ad oltre 400.000 euro, con i quali vengono finanziate le spese di promozione dello stesso servizio civile regionale e i contributi per i volontari. Si tratta di un contributo che consente il proseguimento di attività molto importanti: i giovani possono così aiutare chi è in difficoltà e fare volontariato, secondo i progetti previsti, ricevendo un contributo economico che, pur non essendo uno stipendio, consente loro di dedicare alcuni mesi della loro vita ai più deboli, rafforzando la coesione e la tenuta sociale del nostro territorio”Enti e strutture interessate, ed in particolare i Coordinamenti Provinciali degli Enti di Servizio Civile, e gli enti di servizio civile iscritti all’albo regionale, hanno tempo per presentare la loro domanda alla “Regione Emilia-Romagna, Servizio programmazione e sviluppo del sistema dei servizi sociali, promozione sociale  terzo settore, servizio civile, Viale Aldo Moro, 21, Bologna” sino alle ore 13 di venerdì 24 novembre.

Tra i settori di intervento che il bando regionale individua come prioritari, progetti relativi alla valorizzazione ed al consolidamento dei Coordinamenti provinciali degli Enti di Servizio Civile; progetti che coinvolgano (con l’autorizzazione di un genitore) giovani tra 15 e 18 anni; progetti c.d. “adulti/anziani” per lo scambio di valori tra le generazioni; progetti sovraprovinciali, con ricadute positive, cioè, su un territorio più ampio della singola Provincia, e possibilmente su tutto il territorio regionale.“Continuiamo così a lavorare per una Regione più giusta e coesa, che accompagni allo sviluppo economico anche quello sociale. I dati che indicano nell’Emilia-Romagna la Regione con più facilità di fare impresa ma anche con meno famiglie povere ci confortano e convincono a proseguire nella direzione scelta

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

ELEZIONI: UN INCONTRO PER LE LISTE

L’ufficio elettorale del Comune di Sassuolo organizza un incontro con le forze politiche che intendono presentare una lista di candidati alle prossime consultazioni elettorali comunali.