ULTIMO APPUNTAMENTO CON IL CICLO L’ARTE, NOI E LA TECNOLOGIA

Condividi su i tuoi canali:


Quattro lezioni aperte con i protagonisti del programma espositivo FMAV su arte contemporanea e innovazioni tecnologiche.

Martedì 18 aprile 2023, ore 18
L’artista inventore
Lezione con Valentino Catricalà, curatore della MODAL Gallery di Manchester
presso AGO Modena Fabbriche Culturali (Largo di Porta Sant’Agostino 228, Modena)
o in streaming sul canale YouTube di FMAV CLICCANDO QUI
I’m Terribly Sorry by Rachel Maclean, Courtesy MODAL Gallery
FMAV presenta l’ultimo appuntamento del ciclo di quattro lezioni aperte curate dalla Scuola di alta formazione con i protagonisti coinvolti nel programma espositivo 2022-2023, per riflettere sulla relazione tra l’arte contemporanea e i paradigmi dell’innovazione tecnologica nel terzo millennio. Martedì 18 aprile alle ore 18, si svolge L’artista inventore, una lezione con Valentino Catricalà, curatore della MODAL Gallery di Manchester e della mostra Is this real? L’arte nell’epoca della Game Engine Culture, in corso fino al 20 agosto presso FMAV Palazzina dei Giardini. 

Chi è l’artista del nuovo millennio? Quali sono le expertise che deve possedere? Come si modificano le pratiche artistiche alla luce di una società che cambia?

La tecnologia è entrata nel mondo dell’arte non solo come orizzonte da comprendere e analizzare ma anche come nuovo linguaggio. Negli ultimi decenni si è andata consolidando una nuova figura di artista che lavora in team con tecnici e ingegneri, in dipartimenti scientifici o in aziende del settore tecnologico: un artista tutt’altro che fuori dal mondo, ma che al contrario opera all’interno di processi reali di innovazione tecnologica e scientifica. Raccontando le esperienze artistiche e le tematiche affrontate nella mostra Is this real? L’arte nell’epoca della Game Engine Culture, l’incontro offre nuove prospettive sulle relazioni molteplici e multidirezionali che intercorrono tra il mondo dell’arte e quello dell’innovazione tecnologica, spesso percepiti come contrapposti ma che in realtà presentano numerosi punti di connessione.  

Valentino Catricalà (Roma,1983), studioso e curatore d’arte contemporanea, si è specializzato nell’analisi del rapporto degli artisti con le tecnologie e con i media. Attualmente è curatore della MODAL Gallery della SODA-School of Digital Art di Manchester e lecturer presso la Manchester Metropolitan University. È, inoltre, direttore della sezione Arte della Maker Faire-The European Edition, e art consultant per il Sony CSLab di Parigi. È stato direttore e fondatore del Media Art Festival di Roma (Museo MAXXI-Fondazione Mondo Digitale). Su questi temi è dottore di ricerca presso l’Università degli Studi Roma Tre, ed è stato Post Doc Research Fellow nella stessa Università. Ha svolto ricerche in importanti centri, quali lo ZKM di Karlsruhe, la Tate Modern, l’Università di Dundee, partecipando a convegni internazionali e scrivendo diversi saggi in libri e riviste specializzate (academia.edu). È autore di Arte e tecnologia nel terzo millennio. Scenari e protagonisti (Electa, 2020, con Cesare Biasini Selvaggi), Media Art. Prospettive delle arti verso il XXI secolo. Storie, teorie, preservazione (Mimesis, 2016) e The Artist as Inventor (Rowman & Littlefield, 2021). Il ciclo si inserisce nella programmazione di Modena Città creativa UNESCO per le Media Arts e si terrà presso AGO Modena Fabbriche Culturali (Largo di Porta Sant’Agostino 228, Modena), nella sala ex Cappella, all’interno degli spazi di FEM Future Education Modena. L’ingresso è libero, fino a esaurimento posti. È possibile seguire l’evento in streaming sul canale YouTube di FMAV al seguente link: 
youtube.com/FondazioneModenaArtiVisive

Grazie alla collaborazione con MEMO-Comune di Modena gli incontri sono inoltre validi come esperienza formativa per gli insegnanti di ogni ordine e grado e gli architetti.
FMAV Fondazione Modena Arti Visive nasce nel 2017 per iniziativa del Comune di Modena e della Fondazione di Modena come centro di produzione culturale e di formazione professionale e didattica finalizzato a diffondere l’arte e la cultura visiva contemporanee. Grazie alla molteplicità delle sedi che gestisce e raccogliendo l’eredità delle tre istituzioni confluite in essa – Galleria Civica di Modena, Fondazione Fotografia Modena, Museo della Figurina – Fondazione Modena Arti Visive si presenta come un distretto culturale che propone e organizza mostre e corsi di alta formazione, laboratori, performance e conferenze, valorizzando il proprio patrimonio e costruendo un sistema di reti a livello locale ed extraterritoriale. Alle attività espositive di FMAV si intrecciano sempre più quelle formative della Scuola di alta formazion
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa