UDC esca dal limbo in cui si è infilata da sola

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Mentre a livello nazionale, il “movimentismo” al centro sembra orientare l’UDC verso la convergenza con il Governo in carica a giorni alterni, a Modena si realizza il “compromesso” storico, con un accordo da prima repubblica fra ex democristiani e ex comunisti. Col rispetto che nutro per entrambi le tradizioni, e per il fatto che personalmente arrivo da radici cristiano democratiche, mi chiedo come possa l’Unione di Centro davvero votare a favore di bilanci che non hanno di fatto cambiato e ristrutturato la spesa, come invece diciamo tutti da anni, anche quando il cammino era comune.

E di fronte a tutte queste domande, la risposta è una: l’UDC vuole entrare nel gioco, e sta facendo le prove tecniche di appoggio alla maggioranza, iniziate con le nomine della Fondazione, e proseguita oggi col prezioso puntello alle maggioranze in COmune e Provincia.

Cammino difficile, se si considerano le parole dure di SEL, che minaccia l’uscita dalla maggioranza con l’ingresso dei cattolici. Che l’UDC miri al taglio delle ali estreme della sinistra? Forza abbiate il coraggio di parlare chiaro: entrate in maggioranza, e affrontate le conseguenze. Altrimenti sarà il solito vecchio gioco: “Tu dai una poltrona a me, io do un piccolo aiuto a te”

 

Consigliere Provinciale – PDL

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto