Tutela della testuggine palustre europea alla Riserva di Nirano

Condividi su i tuoi canali:

Con due progetti finanziati in parte da Regione e da Comunità Europea

Nella Riserva naturale delle Salse di Nirano è in via di conclusione un primo progetto per la tutela della testuggine palustre europea, (Emys orbicularis), specie protetta e a rischio d’estinzione. L’intervento, gestito dall’ente Parchi Emilia Centrale, ha riguardato l’acquisto, da parte del Comune di Fiorano Modenese, di due laghetti, nella zona di Pra Rosso, più una piccola frazione di terreno di poche decine di metri quadri, che presentano condizioni di elevata qualità ambientale, idonee alla presenza di Emys orbicularis. La proprietà pubblica di queste aree, importanti per la conservazione della biodiversità locale, evita anche il frazionamento di habitat prioritari nella zona integrale della Riserva.

Il progetto prevedeva poi interventi mirati di eradicamento delle tartarughe di origine americana Trachemys Scripta, che avevano colonizzato la zona, determinando un grave rischio per l’ecosistema e per la sopravvivenza della testuggine autoctona. Queste attività, fatte in collaborazione con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Scienze della vita, avvantaggeranno anche la conservazione di svariate specie acquatiche in declino, sia d’invertebrati, sia di vertebrati, le cui popolazioni sono ormai scomparse in larga parte della pianura.

La tartaruga americana si è diffusa in tutta Italia a seguito degli abbandoni sconsiderati da parte di chi l’aveva comprata come animale d’affezione. Rappresenta un grave rischio per la specie indigena Emys orbicularis, fino a 10 anni ben diffusa su tutto il territorio nazionale, non solo per l’accaparramento del cibo, ma anche per l’occupazione dei luoghi dove potersi termoregolare e di quelli utili alla deposizione delle uova.

Dal 2016 tutte le specie del genere Trachemys sono state inserite nell’Elenco europeo delle specie aliene invasive (IAS) di rilevanza unionale e ne è vietata la vendita e la liberazione in natura. Il decreto legislativo. n. 230/2017 ha previsto l’obbligo di eradicazione, di controllo numerico o di contenimento di quelle già presenti sul territorio nazionale.

Gli stagni di Prà Rosso sono punti favorevoli per osservare le testuggini in condizioni naturali e sono vicini al sentiero n. 7 della Riserva, uno dei più fruiti. Per garantire la sicurezza, durante le attività didattiche, turistiche o di studio, l’intervento prevedeva anche la realizzazione di una staccionata, una pulizia di tutta la zona dalla vegetazione spontanea e l’installazione di un cartello segnaletico-informativo.

Il costo complessivo del progetto è stato di 72.758,91 euro, sostenuto per metà dal Comune di Fiorano Modenese e per l’altra parte coperto dal contributo regionale,

Conclusa la riduzione specie ‘aliena’ alla Riserva naturale delle Salse di Nirano, grazie ai fondi europei Life ‘Urca pro Emys’, ottenuti dall’Ente Parchi Emilia Centrale, sarà possibile proseguire l’intervento di miglioramento dell’habitat per favorire il nuovo insediamento della testuggine palustre europea. A tal fine sono già state installate, con il progetto precedente, piccole isole di vegetazione legnosa nell’acqua (basking) utili a facilitare la termoregolazione delle tartarughe.

Life ‘Urca pro Emys’ è un piano corposo che riguarda diverse aree protette tra Italia e Slovenia, coordinato dal WWF Italia, in partnership, tra gli altri, con le Università di Firenze, di Modena e Reggio Emilia e di Pisa, Acquario di Genova, Parco del Ticino lombardo. La quota del contributo per l’ Ente Parchi ammonta a poco più di 367mila euro. Il nuovo progetto vedrà l’avvio in ottobre, per terminare alla fine di settembre 2027.

Solange Baraldi

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire