Troppi incarichi affidati sempre alle stesse persone

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Come mai nessun programma politico, ha in previsione una legge o proposta di legge/regolamento che vieti che più incarichi possano essere affidati,  ad un’unica persona?

I molteplici incarichi amministrativi-istituzionali sono concentrati nelle persone che già possiedono, di solito,  una solida condizione economica e lavorativa e legami di lungo corso con una bottega di partito!

Nel senso che negli ultimi decenni la classe politica si è chiaramente fossilizzata in un piccolo “”clan”” che difende con le unghie e con i denti i propri privilegi, probabilmente non  nell’interesse dello “Stato o meglio del cittadino” ma del potere e del prestigio dell’incarico. Non a caso abbiamo a Sassuolo e dintorni, politici e/o personaggi con una casacca politica colorata (visto che tanti politici e non, hanno cambiato piu’ volte la casacca ) con alle spalle trent’anni di carriera politica a Sassuolo.

Sassuolo è un paese anagraficamente vecchio. Questa non è una novità. I volti nuovi contano poco, numericamente e politicamente.

Le persone non si impegnano in politica perché non percepiscono appieno il peso delle scelte che la politica fa per loro. E la classe politica, fatta interamente di vecchi, non ha interesse ad occuparsi dei giovani/volti nuovi, che appunto, non sono una percentuale numericamente influente. I voti li spostano i vecchi con i vecchi.

Una questione probabilmente che sta danneggiando fortemente Sassuolo, che sta forse mandando a rotoli la presunta novità propagandata dalla recenti campagne elettorali e che dimostra probabilmente per l’ennesima volta quanto l’ipocrisia della politica sia radicata nella sua essenza.

Possiamo probabilmente convenire di aver compreso il gioco della casta politica e delle altre che ruotano intorno alla bottega in un perfetto ingranaggio che ci stritola più o meno tutti quanti.

Il sistema , lo abbiamo visto ormai, è organizzato in modo da tagliarci fuori, ma là dove rimane qualche piccolo margine di controllo popolare, devono intervenire i cittadini stessi e non farsi travolgere dall’indifferenza e dal famoso qualunquismo di convenienza del “fumoso politichese”. 

 

-Comitato Conto anch’io a Sassuolo-

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...