Treni. Linea Modena-Sassuolo, Bargi (Ln): disagi per materiale rotabile

Condividi su i tuoi canali:

None

Treni. Linea Modena-Sassuolo, Bargi (Ln): disagi per materiale rotabile,

ci vogliono nuovi convogli/ foto

L’azienda Tper si sarebbe dotata dei treni Alfa 2 della Regione Campania, “”esperimenti che purtroppo hanno portato e

causano anche attualmente ritardi programmati e soppressioni””
 

I problemi della tratta ferroviaria Modena-Sassuolo, dove viaggia il treno “”Gigetto””, sono oggetto dell’interrogazione di Stefano Bargi (Lega Nord). Il consigliere segnala i numerosi disagi causati dagli attuali treni Alfa2, ottenuti temporaneamente dalla Regione Campania.

“”La tratta ferroviaria Modena-Sassuolo è stata per anni una linea abbandonata a se stessa””, specifica il leghista, “”il vero punto debole è il materiale rotabile. Sotto la gestione Atcm sarebbero dovuti arrivare dei treni Minuetto per sostituire le automotrici Ale 228″”, continua, “”ma arrivarono le Ale 054, materiale di scarto della Bologna-Vignola, rimasto fino alla fine del 2016″”. L’azienda diventata poi Tper si sarebbe servita di materiale Trenitalia e, in seguito, si sarebbe dotata dei treni Alfa 2 della Regione Campania, “”esperimenti che purtroppo hanno portato e causano anche attualmente ritardi programmati e soppressioni””. “”Per quale ragione””, chiede Bargi, “”sono stati noleggiati questi mezzi viste le problematiche riscontrate da questi treni?””.

“”Il disservizio è dovuto non solo ai frequenti problemi tecnici ma soprattutto all’orario della linea che questi materiali rotabili non riescono a rispettare””, aggiunge il consigliere che domanda “”se e quando entrerà in vigore il nuovo orario ferroviario e quando arriveranno nuovi treni per permettere agli utenti della ferrovia Modena-Sassuolo di usufruire finalmente di un servizio decoroso dopo i numerosi disagi subiti negli ultimi anni””.

(Francesca Mezzadri)

 


 

logoAssemblea.jpg (11 Kb)
 

Download

Bargi.jpg (475 Kb)
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...