Tra il giorno e la notte

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Per tutto il mese di giugno, la rubrica Bei tempi… i miei tempi pubblica le poesie di alcuni giovanissimi, studenti della Scuola  “G. Marconi” di Modena.

Come evidenziato a piè di pagina questi ragazzi hanno già avuto premi e riconoscimenti, molto meritati, e sono fonte di legittimo orgoglio e soddisfazione per i loro insegnanti e per i loro genitori.

Ma, scegliendo di pubblicare queste poesie,  anche Bice consegna a ciascuno di loro un premio,  il Primo Premio, ex aequo, perché le loro poesie sono davvero tutte bellissime, personali, talvolta così profonde da destare sorpresa, e meraviglia.

La quinta  poesia è Tra il giorno e la notte,  scritta da Manuela. Giovanissima  eppure con  singolare consapevolezza del mondo, Manuela ci sorprende per l’incanto di certe immagini, per l’arditezza di certe contrapposizioni e, soprattutto, per  il senso profondo di pace, di accettazione e di gratitudine che dalle sue parole traspira.Ciò che sembra negativo, prelude al positivo e nulla è come appare. Bravissima, Manuela

A.Z.


Tra il giorno e la notte

 

E’ tanto sublime, lo scorrere del tempo,

quando sai che esso porterà alla pace.

E’ tanto dolce, la notte,

quando sai che essa porterà a una nuova aurora.

E’ così fraterno e sicuro, il buio,

quando sai che esso ti condurrà nel meritato sonno ristoratore.

Rimango qui, galleggiante in questo mondo di pace,

fino alla prossima pugnalata,

osservando, sognando, il mondo circostante.

Rimango qui tra il buio e la luce,

tra il giorno e la notte, tra due universi,

indecisa su quale sia più giusto.

E’ tanto calmo il mare nei tuoi occhi,

quando sai che puoi raggiungere gli angeli.

E’ tanto innocuo, il segreto,

quando sai che non ha spine con cui ferire gli altri.

E’ così fresco l’inverno,

quando sai che poi verrà la spensierata e intensa estate.

 

Manuela (2°O)

 


 Anche quest’anno due classi della nostra scuola, la 2 L e la 2 O, hanno partecipato al concorso di poesia dedicato a Mario Benozzo e, ancora una volta, ci sono stati dei vincitori: (…)La consegna dei premi è avvenuta martedì 18 Maggio alle ore 16.30 presso “La Tenda” in Viale Molza, angolo Via Monte Kosica. Adriana Querzé, assessore all’Istruzione del Comune di Modena, e Caterina Liotti Presidente del Consiglio Comunale, hanno premiato i vincitori. Il narratore Simone Maretti ha letto le poesie vincitrici. E’ stato presentato anche l’e-book che raccoglie le poesie vincitrici dell’edizione 2008-2009 illustrate dagli alunni della scuola “G. Marconi” di Modena E’ con orgoglio che la redazione rivolge ai vincitori, e a tutti i partecipanti all’iniziativa, le più sincere e sentite congratulazioni. Queste sono le notizie che il “Marcolino” ha piacere di comunicare a tutti i lettori, notizie che sottolineanol’impegno, la serietà e le potenzialità espressive dei ragazzi delle “Marconi”. Bravi!

(Tratto da

“” Il Marcolino””

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per