#thinkforparis

Condividi su i tuoi canali:

 C'è chi prega  e chi, dopo i tragici eventi,  preferisce dedicare a Parigi memoria e pensieri per onorare gli ideali occidentali che essa rappresenta.

Il clamore mediatico che gli estremisti di IS hanno cercato di ottenere con l’attentato allo Stade de France non ha precedenti.

In sostanza hanno tentato, insistentemente cercato e parzialmente ottenuto di generare paura in diretta televisiva, quindi senza filtri, censure o scenografie precostituite. Colpire in qualsiasi momento e occasione, davanti alla più alta carica dello stato presente in tribuna, questo l’obiettivo. La vigliaccheria di questi infami non deve però prendere il sopravvento. Dobbiamo continuare ad andare allo stadio, a teatro e al ristorante perché aver paura sarebbe un loro successo. Quello che dobbiamo invece smettere di fare e predicare la libera circolazione delle armi (Salvini e Santanchè docet); pensate se chiunque potesse acquistare e vendere armi in Europa quanto spazio di manovra lasceremmo a questi terroristi.

Infine dobbiamo anche piantarla con l’hashtag #prayforParis perché è proprio in nome di un fantomatico Dio che nessuno ha mai incontrato da vicino che si impugnano armi e si uccidono uomini… io non pregherò, ma li conserverò nella mia memoria.

Per questo preferisco il più laico #thinkforparis, ovvero pensiamo a Parigi e agli ideali occidentali che rappresenta. 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire