Taxi! Taxi!

Condividi su i tuoi canali:

Chissà se per una volta riusciremo a scrivere dei decreti attuativi che abbiano un occhio di riguardo per le micro e piccole imprese, compresi i lavoratori autonomi.

Foto @ModenaQui


Ci provò il Bersani ministro a incrementare la concorrenza nel settore dei taxi, che in Italia erano pochi e cari. Finì con riformicchie che lasciarono privilegi

Ora sono tornati in piazza per protestare contro il ddl concorrenza perché: “”Con il ddl si tradisce un accordo per avvantaggiare le multinazionali. Noi rispondiamo con manifestazioni unitarie ad oltranza””.

Va sempre a finire così. La paura di peggiorare e regalare un altro pezzo di economia ai giganti blocca ogni riforma, vedi ad esempio le concessioni balneari.

Chissà se per una volta riusciremo a scrivere dei decreti attuativi che abbiano un occhio di riguardo per le micro e piccole imprese, compresi i lavoratori autonomi.

Con un pensierino finale: le false cooperative stanno facendo terra bruciata di uno strumento che invece rappresenterebbe, se riformato, la vera strada affinché i piccoli, uniti, possano reggere il mercato restando padroni della propria impresa.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa