Tanti auguri al Dott. Mairano della Ferrari da un amico di lunga data.

Condividi su i tuoi canali:

None

Tanti auguri al Dott. Mairano della Ferrari da un amico di lunga data.

Un saluto al Dott. Mario Mairano da un sindacalista che l’ha conosciuto più di 25 anni fa e che nel rispetto dei ruoli e delle differenti posizioni ha scritto pagine gloriose della storia sindacale modenese, coniugando in maniera innovativa i bisogni i dell’Impresa  Ferrari e dei lavoratori.

Nel 1990 siglai con lui alla guida delle relazioni industriali di Maranello  un accordo storico che indirizzò su Modena insieme a Luca Cordero di Montezemolo un rilancio generale delle attività, una forma di incentivazione collettiva premiante in un’ epoca in cui parlare di variabilità dei salari era un tabù, ma affrontammo la sfida con coraggio e soprattutto forti dell’impegno e della credibilità che si sa conquistare un interlocutore serio quando pone sul piatto non delle vane promesse, ma dei fatti concreti.

Mario Mairano per me ha rappresentato in Ferrari la serietà e l’affidabilità di una persona che quando si assume un impegno sei sicuro che lo mantiene. Su tante cose abbiamo discusso ma su tante abbiamo convenuto. Auspico che i successori abbiano altrettanta volontà di mantenere Ferrari come l’aveva sognata chi li ha preceduti. Un’azienda forte, dinamica, autonoma nelle scelte e nella gestione dei propri conti economici. Oggi che è quotata in borsa deve mettere insieme tradizione e  capacità di rinnovarsi. Ci auguriamo che non si disperdano i valori..

Come sindacato riformista la Uil ha avuto modo di apprezzare quelle persone come il Dott. Mairano che hanno consentito di far crescere i nostri delegati con una cultura sindacale differente da quella del conflitto ad ogni costo, sostituendola a quella del dialogo e del confronto costante. Bisogna infatti cercare le soluzioni, dei problemi ce ne sono già tanti. Quando ho lasciato ai miei successori il testimone della categoria dei metalmeccanici ho sempre voluto che fossero partecipi della cultura e delle conoscenze che avevamo maturato col confronto costante maturato in quegli anni.  Al Dott. Mairano un caro saluto da Luigi Tollari Segretario Generale CST UIL Modena e Reggio Emlia.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...