Sul palco del Vox grande performance dei Negrita e di Luca Carboni

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Doppio appuntamento con la musica italiana di alto livello al Vox di Nonantola, all’ombra dell’ Abbazia , che ha visto protagonisti sul palco prima Luca Carboni, il 25 Febbraio, e poi il giorno successivo, il 26, i Negrita, con un simbolico “ passaggio di staffa” davvero bene riuscito.
Carboni, con la sua presenza garbata e mai fuori dalle righe e lo stile da eterno ragazzo scanzonato nato sotto le due  torri Bolognesi, ha ripercorso il suo vasto repertorio facendo emozionare il pubblico nel ricordo di pezzi intramontabili, entrati di buon conto nella storia della canzone d’autore e proponendo anche i brani più recenti del suo album di successo, sempre all’insegna di parole e melodie che fanno pensare, divertire e battere forte il cuore.   Quello del Vox, completamente sold-out, era uno dei live più attesi,   dopo l’incredibile    successo radiofonico del brano    “Bologna è una regola” e al successo della super hit “Luca lo stesso”, certificata Disco di Platino. Poche settimane fa Carboni aveva dichiarato a Bologna 2000: “Mi piace l’idea di portare POP-UP TOUR 2016 in spazi in cui non vado a cantare da tempo, I CLUB! Perché mi permettono di vivere il concerto a stretto contatto con la gente. Nei club si crea una realtà molto intima e nello stesso tempo una dimensione molto fisica nel condividere la musica … L’idea è di rendere questo concerto molto “fisico” e “metafisico” allo stesso tempo. In scena utilizzeremo schermi sui quali avverranno interventi in parte ispirati alla pop-art ma anche altri momenti di creatività molto libera…Anche se i palchi dei club non sono giganteschi, anzi tutt’altro, cercherò, insieme alla band, di farli diventare spazi immensi!”” 
I Negrita, anima ribelle e un po’ selvaggia,  e dal sound inconfondibile, hanno spadroneggiato davanti alla platea di fan ed estimatori, coinvolgendo il pubblico in un repertorio grintoso e accattivante, con un’energia pazzesca, e con un palco che arrivava  proprio “”sulla gente”” a bordo transenna.  In un Vox strapieno, Pau e compagni hanno tenuto un concerto tirato, ballatissimo e cantatissimo. Era quasi scontato  che, dopo un tour estivo nelle grandi arene all’aperto, il  tour nei palazzetti, e il progetto del  tour acustico nei teatri, i  Negrita si cimentassero in un’ esperienza di  tour nei club, per vivere quella dimensione di  stretto contatto con il loro pubblico. Inoltre la scaletta  ha ripescato brani che non si sentivano dal vivo da diversi anni,  e l’audience ha dimostrato di gradire moltissimo.
I Negrita e Carboni sono una ottima testimonianza a modello della buona musica nazionale, che se pur non varcando palcoscenici altisonanti, come l’Ariston di Sanremo, riesce comunque a suscitare una forte ammirazione e a fare da traino, a tutti quei talenti meritevoli, non ancora conosciuti e popolari, che imparano da loro e li prendono come esempi positivi da seguire.

 

 

 
 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della