sui tamponi salivari gratuiti per disinnescare inutili conflitti sociali

Condividi su i tuoi canali:

None

Quale coordinatrice regionale per l’Emilia Romagna del Popolo della
 Famiglia mi unisco con convinzione all’appello del nostro  presidente
 Mario Adinolfi che oggi con un comunicato stampa si è espresso a
 sostegno del buon senso e della moderazione intervenendo nel dibattito
 sul green pass :
  “Siamo stati i primi in assoluto a chiedere un mese fa i tamponi
 gratuiti, non vedo perché non investire sui salivari gratuiti per
 garantire a tutti un anno lavorativo o scolastico tranquillo sul piano
 della salute, senza vessazioni. Ormai l’effetto coercitivo sul vaccino
 è ottenuto, a fine mese l’80% avrà la doppia dose. Perché alimentare
 l’inutile guerra del green pass? “”
 Da qui il suggerimento di investire sui tamponi salivari gratuiti per
 disinnescare inutili conflitti sociali .
 Prosegue infatti Adinolfi “”  per far ripartire l’Italia serve
 un’Italia pacificata e non divisa. Esporre al rischio di perdere il
 lavoro milioni di famiglie, innescherebbe un conflitto sociale che
 l’Italia quest’autunno non può permettersi. La Danimarca con il 70% di
 vaccinati ha appena abolito il green pass e ogni altra limitazione.
 Noi vogliamo mantenerlo? Bene, rendiamolo accessibile a tutti coi test
 salivari per dare sicurezza nella scuole e nei posti di lavoro. Ma a
 nessuno sia toccato lo stipendio.””

 Anche nella nostra regione le famiglie hanno già affrontato grandi
 disagi dovuti al lock down e alla chiusura di molte attività
 lavorative e ricreative e hanno dimostrato di essere i migliori
 ammortizzatori della nostra società inventandosi strategie di
 supporto capillare e di tenuta nella crisi.
 Vessarle con ulteriori difficoltà rischierebbe inevitabilmente di
 inasprire conflitti che,come dice il nostro presidente,  non possiamo
 permetterci.
 La gravità di una pandemia e i meccanismi complessi dell’informazione
 web hanno creato una disparità di vedute e sensibilità che non può
 essere ignorata e non deve tramutarsi in una guerra di bande.
 I  test salivari gratuiti possono essere una via per allentare le
 tensioni e sospendere le coercizioni , mantenendo i criteri di
 sicurezza e forse aumentandoli; infatti  se saremo  tutti più sereni
 ne guadagnerà anche l’attenzione verso gli altri e potremo più
 efficacemente ostacolare la diffusione virale.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per