Studenti a casa

Condividi su i tuoi canali:

Stiamo attraversando un momento difficile, ma davvero non è possibile trasformare la difficoltà in opportunità per fare capire ai giovani che nella vita ci sono difficoltà e si deve tirare avanti con i mezzi che si hanno? Che la vita reale non è un optional ma il punto da cui partire?


Gli psicologi avvisano dei danni per la socializzazione e la maturazione dei nostri giovani, costretti a casa, così come gli insegnanti sono preoccupati soprattutto per i ragazzi più fragili e con meno strumenti. Altrettanto preoccupati sono i genitori perché devono lasciarli soli tutto il giorno mentre sono al lavoro e non hanno una rete parentale o amicale di supporto.

Stiamo attraversando un momento difficile, ma davvero non è possibile trasformare la difficoltà in opportunità per fare capire ai giovani che nella vita ci sono difficoltà e si deve tirare avanti con i mezzi che si hanno? Che la vita reale non è un optional ma il punto da cui partire?

Nell’estate scorsa non hanno dato buona prova di coscienza, anzi. La maggioranza ha bellamente ignorato gli inviti alla cautela come robe da vecchi e troppo poco si sta ricordando loro che la situazione attuale è stata determinata, in parte, anche dalla loro leggerezza.

Non è facile ma potrebbero anche uscirne più forti e più consapevoli.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

ELEZIONI: UN INCONTRO PER LE LISTE

L’ufficio elettorale del Comune di Sassuolo organizza un incontro con le forze politiche che intendono presentare una lista di candidati alle prossime consultazioni elettorali comunali.