Storiella: In taxi

Condividi su i tuoi canali:

None

Siamo a Londra e in una piovosa serata di novembre una distinta signora sale su un taxi con suo figlio per fare delle commissioni.

Il piccolo Carletto è un bambino curioso e tempesta la mamma di domande, che, sempre con molta pazienza, risponde a suo figlio.

          M amma mamma, cosa fa quel signore con quel buffo cappello in testa in mezzo alla strada?

          Quello è un vigile, – risponde la donna, – aiuta gli automobilisti in difficoltà e non fa fermare il traffico……

Il conducente del taxi, guarda dallo specchietto retrovisore la signora con uno sguardo …. molto eloquente.

          M amma mamma, chi è quel signore che ride? – disse il piccolo indicando un cartellone pubblicitario.

          Il nostro Presidente, Carletto. Ci vuole molto bene e fa di tutto perché la nostra vita sia felice!

Il tassista è sempre più agitato….. si volta e sta per dire qualcosa, ma poi…. fa spallucce e torna a guidare.

          M amma mamma, cosa fanno quelle signorine ferme al bordo della strada?

Impassibile, la distinta signora risponde la piccolo.

          Tornano dal lavoro, aspettano l’autobus per tornare a casa dalla loro famiglia …

A questo punto il conducente non ce la fa più e sbotta….

          Non darle retta, piccolo, quelle donne sono prostitute e vendono il loro corpo in cambio di soldi!

La donna è visibilmente irritata, è diventata tutta rossa in viso, ma non replica, facendo un largo sorriso a suo figlio.

Carletto è pensieroso e dopo un po’ si rivolge alla donna.

          M amma, ma le prostitute … possono avere dei bambini?

Un sorriso malefico spuntò dalle labbra della donna, mentre rispondeva …

          Certo che possono avere dei bambini … e pensa, da grandi faranno tutti i conducenti di taxi!

 

http://www.ciao.it/2004_Settembre__Opinione_5396
19

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.