Stati generali, oggi l’incontro con gli enti locali Tomei:”” investimenti su strade e scuole e la riforma””

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

«Serve una nuova riforma degli enti locali per mettere le Province nelle condizioni di  garantire, nel modo migliore, i servizi fondamentali legati alla viabilità e alla scuola. E negli Stati generali in corso a Roma presenteremo le nostre proposte».

E’ questa la sollecitazione che arriva da Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena e dell’Upi regionale, in occasione dell’incontro in programma oggi, lunedì 15 giugno, alle ore 18, agli Stati generali promossi dal Governo a Villa Pamphili a Roma, tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e la delegazione di Regioni, Province e Comuni che per le Province è guidata dal presidente dell’Upi nazionale Michele De Pascale.

«In occasione dell’incontro – aggiunge Tomei – i nostri rappresentanti proporranno che metà delle risorse del Recovery fund, che sarà destinato agli investimenti, venga utilizzato per rendere sicure strade, ponti e per sviluppare un’edilizia scolastica di qualità. Occorre partire dalle esigenze dei territori, da quelli più svantaggiati, investendo sulla tutela ambientale, nuove tecnologie e sburocratizzazione. Le Province quale ente di area vasta in questa strategia possono avere un ruolo importante, ma serve una riforma istituzionale per consentirci di operare in modo efficace».

La Provincia di Modena gestisce oltre mille chilometri di strade provinciali e per quanto riguarda le scuole superiori ha la competenza su 62 edifici, 25 palestre, oltre 1400 aule e oltre 500 laboratori che ospitano oltre 34 mila studenti.

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria