Stati generali: “Centrodestra a corto di idee e di fantasia”

Condividi su i tuoi canali:

None

All’incontro con il sindaco Pighi si sono presentati solo consiglieri regionali e parlamentari del centrosinistra. Miglioli: “Bravissimi a criticare, spariscono al momento di stringere”

All’incontro sugli Stati generali convocato per questa mattina dal sindaco Pighi si sono presentati solo  consiglieri regionali e parlamentari modenesi del Pd. Ecco di seguito il commento dell’on. Ivano Miglioli che ha partecipato all’incontro

«Nei giorni scorsi il vicepresidente del Consiglio comunale Gian Carlo Pellacani, eletto nelle file del centrodestra, ha dichiarato che l’opposizione dovrebbe cogliere l’occasione degli Stati generali per omologarsi come affidabile forza alternativa di governo e collaborare per il bene della città mettendo in campo la sua fantasia, le sue idee, le sue visioni da declinare in proposte e progetti.

Un invito purtroppo caduto nel vuoto visto che stamattina parlamentari e consiglieri regionali del centrodestra non si sono presentati all’incontro convocato dal sindaco per un primo confronto sugli Stati generali. I casi sono due: o si è trattato di uno sgarbo bello e buono oppure il centrodestra, anche nella nostra città, è a corto di idee, proposte, progetti e fantasia. Questo spiegherebbe il motivo per cui Isabella Bertolini, Carlo Giovanardi, Enrico Aimi, Andrea Leoni e Mauro Manfredini – in servizio permanente effettivo quando si tratta di sparare addosso all’amministrazione – stavolta hanno dato forfait. Bravissimi a criticare, spariscono al momento di stringere. Ma non erano loro che teorizzavano il governo del fare?»

 

Cs

Sergio Gimelli

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo