Stanno lavorando per noi

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp

Il Governo mi fa pensare a un ""Lupetto"" che, sempre pronto come si conviene ad un boy scout a prestare aiuto a chi ne ha bisogno,  letteralmente  agguanta per il gomito  l'ignara vecchina e l'aiuta ad attraversare la strada,  portandola dalla parte opposta... senza curarsi delle deboli proteste della poveretta, che, almeno quel giorno, in quel momento, non aveva certo bisogno di attraversare ...

 


 

Ce lo stanno dicendo in tutte le salse, che lo fanno per noi, che lavoreranno anche con il  caldo (si fa per dire) di agosto…che dall’alba a notte alta  ascolteranno, esamineranno emendamenti, voteranno,  per poter, finalmente, far approvare  la legge sulla riforma del Senato, riforma della quale, pare,  gli italiani abbiano estremo bisogno, più di qualsiasi altra riforma passata, presente e futura.  E dalle dichiarazioni di tutti… a partire da Renzi, al Ministro Boschi,a Del Rio… etc…  si capisce che faranno le riforme, e ogni altra cosa. Che noi vogliamo, o no, mi verrebbe da dire, perchè, più o meno il significato è questo.

Tutto ciò  mi ricorda il volenteroso  “”Lupetto”” che,  , sempre pronto come si conviene ad un boy scout a prestare aiuto a chi ne ha bisogno, che spinge la sua solerzia fino ad agguantare per il gomito  l’ignara vecchina e l’aiuta ad attraversare la strada,  portandola dalla parte opposta… senza preoccuparsi  delle deboli proteste della poveretta, che, almeno in quel momento, non aveva certo bisogno di attraversare …

Questi primi mesi di governo non hanno  prodotto nulla di sostanziale… ora, addirittura contingentando i tempi, entro il giorno 8 agosto, si arriverà alla riforma del Senato e la riforma del Titolo Quinto della Costituzione sulle  autonomie locali e alla nuova legge elettorale.  E allora… cambierà qualcosa, per i cittadini e per i problemi che travagliano la Nazione?

La disoccupazione sempre più dilagante, il debito pubblico in crescita esponenziale, la pressione fiscale insostenibile, l’assoluta mancanza di un qualsiasi segnale di “”crescita””…avranno  un rimedio? Lo spettro, sempre più incombente di un ulteriore salasso, a ottobre, con di famiglie e imprese, con balzelli, aumenti di spesa, nonchè quello, ancora più terrificante e ingiusto, di un prelievo forzoso sui minuscoli risparmi degli italiani, spariranno? L’Italia avrà un beneficio dalle fatiche estive (fino all’otto agosto, almento…) dei nostri parlamentari o anche queste si riveleranno il consueto inutile bluff?

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ripensare il turismo  futuro

La tragedia della Marmolada lascia  sgomenti e annichiliti, per la gravità del bilancio che si va aggravando di ora in ora, con due cordate di

Riflessioni sull’aborto

La decisione della Corte suprema statunitense di lasciare ad ogni stato dell’Unione la libertà di legiferare sul diritto all’aborto, ha riportato in prima pagina un