Stage Emilia Romagna Il Karate a Spezzano

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

Domenica 20 ottobre 2019, presso la palestra della Scuola Secondaria di Primo Grado Francesca Bursi a Sperzzano, nel Comune di Fiorano Modenese, l’Uisp ha organizzato lo ‘Stage Emilia Romagna’ di aggiornamento tecnico, dalla cintura gialla in poi, con esami di grado e qualifiche.

Il programma prevede il ritrovo alle ore 9; alle  9.30 il Khion per gli esami di grado; alle 10.15 il Kata per gli esami di grado, dalle 11 alle 12 il Kumite di base per le gare Kst, alle 12.15 gli esami di grado e qualifiche.

La manfiestazione è ospitata dall’Associazione Gichin Funakoshi di Spezzano e sarà l’assessore allo sport Monica Lusetti a portare il saluto dell’amministrazione comunale ai partecipanti.

L’Associazione Sportiva Gichin Funakoshi promuove lo studio e la pratica del karate-do stile shotokan nel suo significato più profondo, ovvero la salvaguardia di quei valori universali quali il rispetto per l’altro, l’educazione, l’onestà attraverso una sana attività psicomotoria.

Collabora attivamente alla vita sociale e sportiva del territorio con iniziative di vario genere, ha progetti con le scuole primarie di primo e secondo grado e ha un’intensa attività agonistica e non agonistica.

Per la stagione 2019/2020, presso la palestra della Scuola Primaria Ciro Menotti di Spezzano, organizza ogni martedì e venerdì, dalle ore 17 alle ore 19, un corso tenuto dal maestro Luciano Azzarello, 5° Dan.

 

 

Fiorano Modenese 16 ottobre 2019

 


 

60313271_338602250191064_… (60 Kb)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Assuefazione, quasi rassegnazione

La rassegnazione non è una virtù. Per lo meno  non lo è certamente dinnanzi  a fenomeni che stanno prendendo sempre più spazio nella nostra società

La Sardegna non crei illusioni

Le elezioni in Sardegna sono state vinte dal centrosinistra o perse dal centrodestra? La domanda ha un senso perché nel primo caso, può significare l’inizio di