Spionaggio fiscale, un episodio inquietante

Condividi su i tuoi canali:

None

E’ inquietante l’episodio di spionaggio fiscale che ha coinvolto Romano Prodi, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e numerosi esponenti del centro sinistra.

Mi auguro che la magistratura riesca a fare piena luce su un caso che ripropone, così come da molti anticipato, una questione ben più grande, la riforma dei servizi ed il ricambio dei suoi vertici per ristabilire un clima di fiducia tra le istituzioni del nostro Paese. Non è la prima volta che emerge il sospetto che la politica abbia fatto uso di strumenti illeciti, pensiamo alle elezioni regionali nel Lazio, al caso Telecom fino alla intrusione nelle banche dati dell’anagrafe tributaria.

Speriamo che si faccia presto chiarezza e si comprende come anche Modena possa essere stata coinvolta da questa indagine.

Il centro destra dichiara che siamo di fronte ad una bufala: è la dimostrazione che non c’è rispetto delle istituzioni e della democrazia. Mancanza di “”senso dello stato”” dimostrata a pieno negli anni del governo Berlusconi.

 

Il segretario comunale  Democratici di Sinistra Modena

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria