Speciale San Cesario

Condividi su i tuoi canali:

Una novità nel metodo di governare. Il Governo del Comune ha sollecitato i partiti che lo sostengono a dar vita ad un sondaggio di metà mandato presso i loro elettori.

  Dopo aver tagliato il traguardo di metà mandato, l’Amministrazione comunale di San Cesario e i gruppi politici del centro sinistra che la sostengono, hanno dato vita ad una verifica nel corso della quale si è fatto il punto del lavoro svolto nei primi 2 anni e mezzo pas-sati alla guida del paese e si sono poste le priorità per i 2 anni e mezzo restanti. Questa verifica è stata affiancata da una idonea indagine di metà legislatura che si è svolta su un campione dell’elettorato di centro sinistra rappresentativo del mondo associativo, del tessuto culturale, politico e produttivo del paese. La verifica promossa dai partiti del centro sinistra su forte sollecitazione dell’Amministrazione, ha fatto registrare un’attiva collaborazione dell’elettorato coinvolto. L’osservazione è stata condotta attraverso un questionario composto di 30 domande sui servizi sociali le opere pubbliche la cultura, la sicurezza, l’ambiente e gli amministratori.

Le risposte hanno evidenziato una generale soddisfazione dei cittadini sul lavoro svolto fino a oggi dall’amministrazione. L’operato della giunta è stato giudicato in linea con il programma presentato prima delle elezioni.

Pienamente condivise le scelte dell’Amministrazione riguardo la scuola materna, il progetto di riqualificazione del centro storico, la gestione delle problematiche legate alla recente realizzazione della quarta corsia autostradale, sulla cultura e sullo sport.

L’elettorato consultato si è anche espresso sulle priorità che vorrebbe veder realizzate nei restanti 2 anni e mezzo di legislatura: maggior azione educativa sul tema della raccolta differenziata, più cospicua presenza di forze dell’ordine sul territorio, realizzazione di percorsi ciclabili.

 

Al termine del confronto all’interno della amministrazione comunale è stata nominata la nuova giunta, che vede l’ingresso di un nuovo assessore e l’aggiunta di alcune deleghe. Scopo principale di queste novità è quello di dare nuovo slancio all’azione di governo, tenendo conto anche delle indicazioni emerse dal sondaggio realizzato tra gli elettori per registrare il loro gradimento sul lavoro svolto fin qui dagli amministratori.

 

Oltre al Sindaco Valerio Zanni, rimane fisso a 4 il numero degli assessori: Augusto Brighetti, Gianfranco Gozzoli, Maria Borsari e Christian Mattioli Bertacchini, quest’ultimo nominato al posto di Giovanni Romani.

 

A parte il ruolo di primo cittadino, Valerio Zanni si occuperà anche dei Servizi So-ciali, della Pubblica Istruzione, del Bilancio e della Polizia Municipale.

 

Augusto Brighetti rimane titolare della carica di vicesindaco, in più svolgerà il ruolo di assessore all’Urbanistica, alle Politiche abitative, al Volontariato e allo Sport.

  

Gianfranco Gozzoli mantiene le deleghe ai Lavori pubblici, all’Ambiente e allo Sviluppo economico.

 

Maria Borsari conserva l’assessorato al Personale e ottiene le nuove deleghe all’Asilo Nido e alle Pari opportunità. 

                    

Christian Mattioli Bertacchini è il nuovo assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche