Speciale Formigine

Condividi su i tuoi canali:

Il Governo del Comune non rispetterà le promesse fatte ai cittadini! Questa è la critica che dalla opposizione, la lista civica per cambiare, vuole fare conoscere alla cittadinanza20/02/08 Diritto di replica

Restano all’attuale maggioranza solo una decina di mesi a disposizione per lavorare,

eppure, , troppi traguardi le restano ancora da tagliare, e forse non lo saranno mai. Doveva essere l’Amministrazione che ridisegnava attraverso il PSC (il nuovo Piano Regolatore Generale) l’assetto urbanistico del paese per il futuro, invece, ad oggi, non si è andati oltre al documento preliminare.

Questo è l’incipit che denuncia la Lista Civica per Cambiare

Che realizzare nuove scuole per sostituire le vecchie elementari CARDUCCI fosse urgente, era riconosciuto unanimemente da tutti durante l’ultima campagna elettorale, eppure questo Centro-sinistra ha preferito dare priorità al Palazzo degli uffici comunali con il risultato che quello è stato realizzato, mentre le nuove scuole elementari sono ancora sulla carta.

Così, anche per il 2008, l’Amministrazione è costretta a prevedere ben 71mila euro per eventuali interventi straordinari urgenti NON PREVEDIBILI a carico delle scuole elementari (delibera di Giunta n. 17 del 31/01/08).

 Anche per far fronte a queste spese col nuovo anno tutti i cittadini titolari di pensione o redditi fissi si sono visti aumentare la tassazione attraverso il raddoppio dell’addizionale comunale all’IRPEF.

Il Sindaco ha più volte affermato in questi anni che intende trasformare il centro storico del capoluogo in un “salotto”, ma ad oggi, oltre al decennale e costosissimo recupero del Castello, si è limitato solo ad interrompere la viabilità automobilistica in via Trento Trieste attraverso vere “barriere doganali”.

Si evidenzia l’insostenibilità dell’attuale situazione e l’urgenza di sospendere per il bene del Comune, dei commercianti e dei cittadini tutti  l’attuale sperimentazione in attesa finalmente di un progetto sul centro storico, affinché non si dica che l’attuale Amministrazione, dopo aver espropriato i formiginesi del Castello, ai locali interni della nostra rocca si accede solo a pagamento, ora tenti di fare lo stesso anche con il centro del paese con parcheggi a pagamento ed area pedonale.

Speriamo anche che l’imminente ripristino della fontana a lato della Chiesa parrocchiale di Formigine, dall’importante costo di 71mila euro (delib. di Giunta n. 9 del 24/01/08) sia all’altezza dell’impegno economico. 

20 febbraio 08

Diritto di Replica

 

Il PD formiginese ha ragione. In effetti il raddoppio dell’addizionale comunale all’IRPEF è avvenuto con l’approvazione del bilancio preventivo 2007, quindi i consiglieri comunali della Lista Civica per Cambiare chiedono scusa al Sindaco per la svista. Similmente però si aspettano che lo stesso faccia il Sindaco con i cittadini, per aver aumentato l’imposizione fiscale non da uno bensì da due anni, applicando un’addizionale all’IRPEF tra le più alte della provincia. La Lista Civica per Cambiare saluta poi con grande favore l’apertura dei nuovi poliambulatori, alla cui inaugurazione ha partecipato anche il proprio Capogruppo: mantenere la presenza sul territorio comunale di questi servizi è stata opera opportuna e lungimirante che trova la Lista Civica perfettamente d’accordo. Tuttavia non può esimersi dal lamentare che da agosto 2007 il servizio di fisioterapia a Formigine è sospeso e, malgrado le numerose sollecitazioni rivolte ad assessore e Sindaco, non è dato sapere se e quando verrà riattivato.

La Lista Civica per Cambiare ritiene inoltre che l’attuale pedonalizzazione non realizzi proprio nulla, meno che meno il programma elettorale del centro-sinistra. Ma soprattutto non è accettabile per i cittadini, perché l’attuale chiusura del centro è avvenuta in assenza di un progetto di complessivo e razionale riordino dell’area intorno al Castello. Tornando poi alle elementari Carducci, la responsabilità della mancata realizzazione delle nuove scuole è tutta dell’attuale Amministrazione che, nel bene e nel male, ha fatto la scelta di dare priorità ai nuovi uffici comunali. A nostro parere, un errore. Così come investire oltre 800 milioni di vecchie lire per realizzare l’Oasi del Colombarone quando si sapeva che quell’area sarebbe stata attraversata dalla  bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo

I consiglieri comunali della Lista Civica per Cambiare

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...