Sosta in Zona ex AMCM

Condividi su i tuoi canali:

– Consiglio comunale Gruppo Consiliare

Fratelli d’Italia

Modena, 18 ottobre 2023

PROTOCOLLO GENERALE n° 394694 del 18/10/2023

                              Al Presidente del Consiglio Comunale

Al Sindaco

Alla Giunta

MOZIONE

OGGETTO: sosta in Zona ex AMCM. Garantire i parcheggi ai residenti e ai lavoratori gratuiti o con forme di abbonamento a prezzo calmierato

premesso che

  • con deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 del 17 dicembre 2018 è stato adottato il programma di Riqualificazione Urbana in variante al Piano Operativo Comunale e al Regolamento Urbano Edilizio per la progettazione e la esecuzione dell’intervento di riqualificazione, recupero e rigenerazione urbana del Comparto ex sede AMCM – Parco della Creatività, volto all’insediamento di funzioni pubbliche per servizi culturali e sportivi, residenziali, commerciali e terziarie;
  • nel comparto ex AMCM è previsto un parcheggio seminterrato con capienza complessiva di 248 posti auto dei quali 112 classificati come pertinenziali con vincolo di uso pubblico P765 per i quali Coop Alleanza 3.0 risulta promissaria acquirente da Parco della Creatività Spa parte del contratto di Partenariato con il Comune di Modena;
  • nel medesimo comparto è prevista la realizzazione di ulteriori 105 posti auto a raso assoggettati ad uso pubblico;

rilevato che

  • con la delibera 378/2023 del 25 luglio la Giunta ha inteso disciplinare le modalità con cui garantire l’uso pubblico di tutti i parcheggi del comparto, ovvero degli stalli a raso e del parcheggio seminterrato nel suo complesso;
  • la delibera prevede per la sosta a raso una tariffazione oraria equivalente a quella applicata alla limitrofa zona tariffaria “Margini esterni” (euro 0,70), con la possibilità di accedere agli abbonamenti per i residenti della stessa zona “ex AMCM” con le medesime modalità e tariffe delle altre zone tariffarie, e l’esclusione del diritto alla sosta nella zona ex AMCM per i sottoscrittori dell’abbonamento “Operatori”, il cui diritto alla sosta in deroga rimane circoscritto alle zone tariffarie “Margini interni” e “Margini esterni”;
  • la medesima delibera prevede per la sosta in struttura seminterrata una tariffa con valore assimilato al regime tariffario applicato nel Parcheggio del Centro (1.40 euro tariffa oraria diurna 8-20, 0,50 euro tariffa oraria notturna 20-8) e l’esclusione di possibilità di forme di abbonamento. Tale esclusione è motivata come segue: “evitare l’uso a garage privato degli stalli nella struttura seminterrata”;
  • con successiva delibera n. 541 del 12 ottobre la Giunta ha stabilito, in attesa del completamento della parte di competenza privata del comparto ex AMCM e per un periodo di 18 mesi, di modificare la previsione di assetto di disciplina dei nuovi stalli a raso del comparto ex AMCM riconducendoli transitoriamente nella zona tariffaria “Margini esterni” prevedendo conseguentemente la possibilità di accesso a forme di abbonamento per residenti e lavoratori del centro;
  • la delibera pur avendo il seguente oggetto “piano sosta – gestione transitoria della sosta a raso e del parcheggio in struttura seminterrata per favorire l’accessibilita’ al centro storico per residenti e operatori”, nulla stabilisce quanto al parcheggio nella struttura seminterrata la cui fruizione resta disciplinata dalla delibera del 25 luglio sopra menzionata;
  • l’articolo 7 del codice della strada prevede che “Qualora il comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta di cui al comma 1, lettera f), su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”;

considerato che

  • nelle immediate vicinanze dell’area ex AMCM si trovano edifici residenziali risalenti agli anni ’60 molti dei quali non sono dotati di garage utilizzabili per la sosta;
  • il centro storico ha necessità di parcheggi per essere reso accessibile in particolare ai commercianti che vi lavorano e alla loro clientela;
  • nella zona ex AMCM il parcheggio è stato dal 2017 completamente gratuito e antecedentemente al 2017 era possibile parcheggiare per l’intera giornata con l’importo di 2 euro per l’intera giornata;

valutato che

  • la trasformazione a pagamento con le tariffe di cui ai punti che precedono di parcheggi gratuiti dal 2017 e anteriormente accessibili con 2 euro per l’intera giornata, renda il parcheggio ex AMCM ed in particolare il parcheggio seminterrato di fatto inaccessibile per i residenti della zona e per chi in centro storico vive e lavora;
  • sia pertanto necessario rivedere il piano sosta prevedendo l’utilizzo gratuito di parte degli stalli nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 7 del codice della strada;
  • in ogni caso non sia sufficiente al fine di sopperire alle legittime richieste ed esigenze dei cittadini quanto previsto in via transitoria e solamente per i parcheggi a raso dalla delibera di Giunta n. 541/2023.

tutto ciò premesso, considerato, rilevato e valutato

il Consiglio comunale impegna il Sindaco e la Giunta

  • a garantire nel comparto “ex AMCM” una quota di parcheggi gratuiti sia tra i parcheggi a raso che tra quelli in struttura seminterrata in modo da adempiere a quanto previsto dall’articolo 7 del decreto legislativo 285/1992 (codice della strada);
  • in subordine, a prevedere immediatamente e in via definitiva l’accesso a forme di abbonamento con prezzi calmierati per i residenti e per i lavoratori sia nel parcheggio a raso che nel parcheggio seminterrato della zona “ex AMCM”.

Il Consigliere firmatario

Elisa Rossini

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...