“Sono padano!”

Condividi su i tuoi canali:

Alla richiesta di identificarsi, l’uomo ha fornito nome, cognome e data di nascita, aggiungendo“Sono nato in Padania”.art. di Franco Maccari

 

 

Aggredisce i vigili e li minaccia “sono padano!”. Il Coisp: “Ecco cosa produce la logica di certa gente sconsiderata, nuovi complimenti a uno sconosciuto Torazzi & company!”

 

“Non sappiamo se il signore beccato in divieto di sosta che ha aggredito i vigili urbani inorridito perché volevano fargli la multa nonostante fosse padano ‘ci è o ci fa’, ma di certo sappiamo bene perché qualcuno in Italia si consente il lusso di adottare atteggiamenti del genere… Questo accade grazie alla geniale logica di eminenti rappresentati della Padania che però, per qualche inspiegabile motivo, non si schifano assolutamente di portare a casa lo stipendio dovuto ai rappresentanti dell’Italia!”.

Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, commenta l’incredibile episodio avvenuto a Bologna dove un cinquantunenne originario del Friuli, che aveva posteggiato in divieto di sosta in Largo Caduti del Lavoro, ha aggredito i Vigili Urbani intervenuti per fargli la multa apostrofandoli in maniera alquanto poco urbana: “Non rompete il cazzo a me – ha detto ai vigili -. Andate a controllare i marocchini e i magrebini. Ma non ci andate, perchè avete paura”. Alla richiesta di identificarsi, poi, l’uomo ha fornito nome, cognome e data di nascita, aggiungendo, prima di convincersi a dire il luogo di nascita: “Sono nato in Padania”.

“Per questa e per tutte le altre scempiaggini vecchie e nuove che dovremo sopportare – aggiunge Maccari -, bisogna dire grazie ad alcuni nostri rappresentanti pubblici che, dal Parlamento al Governo, non ci pensano due volte a calpestare in ogni modo le istituzioni che dovrebbero rappresentare ‘con onore’. Del resto – conclude il leader del Coisp – se i massimi esponenti di Parlamento e Governo si esibiscono di continuo in performance che vanno dal vilipendio alla Bandiera, alla diffamazione e calunnia dei rappresentanti di altri poteri dello Stato nonché di organi costituzionali, come possiamo farci meraviglia che un cittadino nientemeno che ‘padano’ aggredisca e minacci i tutori dell’ordine di una città… a quei vigili gli è andata bene che non sono stati presi pure a cazzotti!!!”.  

 

Franco Maccari

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...