Sole: vantaggi e danni

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

E’ arrivato il momento in cui la maggior parte degli italiani sogna vacanza, riposo, la squadra di calcio che vince i mondiali e una tintarella dorate e vellutata perfetta.

Per evitare però che il sole nel momento in cui una persona si espone provochi danni, vediamo insieme cosa è giusto fare.

Quando ci esponiamo al sole , le cellule cutanee irradiate, producono quantità elevate della proteina 53 che è quella che svela i danni provocati dai raggi solari, cosi come la melanina riduce la capacità come filtro naturale sempre ai raggi solari.

E’ necessario che si migliori la situazione di quanto scritto sopra e pertanto al di là delle attenzioni dell’esposizione solare , è importante anche l’alimentazione.

Sono fondamentali la presenza di carotenoidi e vitamine.

Selenio: si trova nella carne, frutti di mare, verdure, formaggio e ogni alimento ricco di proteine.

Il selenio protegge dai colpi di sole, facilita l’abbronzatura e rallenta l’invecchiamento cutaneo agendo contro i radicali liberi.

Il beta-carotene:  presenti in frutta e verdura, . Carote, spinaci, albicocche e pompemo ne sono ricchi.
Stimolano la melanina e  sono anti radicali liberi aiutano l’immunità e contribuiscono al ringiovanimento delle cellule della pelle.

La vitamina A, La si trova soprattutto nel tessuti animali sottoforma di retinolo, ad esempio fegato di merluzzo, di bovino e suino ma anche di altri animali commestibili, carote, albicocche, peperoncino, pomodori,zucca, spinaci, tonno, etc.
 

La vitamina A ,Previene il cancro della pelle, favorisce la cicatrizzazione e aiuta il rinnovamento cellulare della pelle.

La vitamina C , la si trova soprattutto in frutta e verdura, è presente in grandi quantità, ad esempio, nei kiwi, ma anche agrumi (arance, limoni, pompelmi), spinaci, diversi tipi di cavoli, pomodori, pesche…
E’ benefica nei trattamenti preventivi contro l’invecchiamento cutaneo.

La vitamina E, la si trova in noci, germogli di cereali, verdure di colore verde, giallo d’uovo e burro.

Previene l’invecchiamento cutaneo e migliora la tolleranza della pelle esposta al sole. Svolge un ruolo anti invecchiamento completo e agisce in sinergia con il selenio e la vitamina C per prevenire la degradazione degli acidi grassi essenziali.

Oltre alle associazioni di carotenoidi e vitamine attraverso l’assunzioni di alimenti sopra menzionati è necessario l’utilizzo di una buona e adeguata cosmesi cutanea.

L’applicazione di una buona cosmesi  protegge efficacemente contro la disidratazione, stimolando allo stesso tempo l’abbronzatura.

Indispensabili per chi adora fare in bagno,  creme idratanti, che siano solari o meno,  ricche di vitamine, minerali, oligoelementi e acidi essenziali.

Le multivitamine antiossidanti proteggono le membrane cellulari e aumentano la tolleranza della pelle al sole.

In capsule o in crema, questi nutrimenti si utilizzano in combinazione con una protezione solare, ma ricordati che non la sostituiscono.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Cristo si è fermato a Eboli

ROSI ABOUT EBOLIPer la sua XIX edizione, il festival LA VALIGIA DELL’ATTORE presenta un breve documentario inedito su Rosi e Volonté durante la lavorazione di

Visit Castelvetro!

Il nostro territorio, la vostra scoperta! Visita il Castello di Levizzano Rangone in Notturna!Venerdì 8 Luglioore 21.00Castello di Levizzano Rangone Hai mai visto un Castello di notte?