“”SOGNO O SON DESTE”” DOMANI A VIGNOLA SI PARLA DI COLORI NELLE MAPPE ESTENSI

Condividi su i tuoi canali:

None

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Domani mercoledì 22 agosto prosegue il calendario degli appuntamenti vignolesi per “”Openart””, ovvero le iniziative collaterali al progetto di restauro multimediale SOGNO O SON DESTE. Nella piazza dei Contrari di Vignola, sotto la Rocca a partire dalle ore 21.30, si parla de “”Il colore delle mappe: il mondo, gli este, le carte””, in una conferenza a cura del prof. Franco Farinelli dell?Università di Bologna

Presegue domani mercoledì 22 agosto il calendario delle iniziative organizzate a Vignola (Mo)nell?ambito di “”Openart”” in accompagnamento alle proiezioni luminose sulla Rocca. Gli appuntamenti di SOGNO O SON DESTE proseguiranno poi a Modena e Ferrara in settembre. Domani invece, a partire dalle ore 21.30 in Piazza dei Contrari, colore e luce sono protagonisti in una conferenza a cura del prof. Franco Farinelli, Presidente dell?Associazione dei Geografi Italiani e Direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze della Comunicazione dell?Università di Bologna,dal titolo “”Il colore delle mappe: il mondo, gli este, le carte””.
Farinelli da decenni svolge con passione e grandissima competenza una riflessione critica sulla cartografia intesa come modello della realtà e apparato di comunicazione. Nella storia di questa disciplina i colori hanno svolto un ruolo decisivo nella trasmissione di informazioni, visioni culturali e politiche del mondo. Tra gli ambiti culturali che hanno sviluppato in maniera più originale lo sguardo cartografico sul mondo figura certamente l?ambiente estense. Franco Farinelli è l?intellettuale italiano più qualificato per svolgere una riflessione appassionante e critica su questi temi.
 
Il calendario di appuntamenti di Openart proseguirà domenica 26 agosto con la conferenza “”Il Medioevo colorato: un?architettura come non l?avete mai vista””, mentre per ammirare la Rocca di Vignola, nell?antico Borgo in provincia di Modena, con la bellezza dei decori e dei colori originali che la impreziosivano basta seguire il calendario aggiornato delle proiezioni di restauro luminoso digitale realizzato nell?ambito del progetto“”SOGNO O SON DESTE””, disponibile on line sul sito www.sognoosondeste.it
 
“”SOGNO O SON DESTE”” è il progetto di cultura figurativa, realizzato in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Carife (Cassa di Risparmio di Ferrara), Fondazione di Vignola e grazie al sostegno di BPER Banca, che mette in luce – letteralmente – le residenze e le architetture della casata d?Este, antica signoria italiana di Ferrara che ha dominatodal 1208 fino al 1859 i territori che si estendono tra Ferrara, Modena e Reggio Emilia grazie a una proiezione luminosa digitale realizzata fedelmente con tecniche di ricostruzione virtuale d?avanguardia
 
 
 
A DISPOSIZIONE UN VASTO REPERTORIO FOTOGRAFICO AL LINK:
https://bit.ly/2tMjnl1
 
Ufficio Stampa MediaMente
Luisa Malaguti
 

[ratings]

Ultimi articoli

I nostri social

Articoli popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

BORGO DEI NONNI

A Lama di Reno il progetto lungimirante per un borgo “speciale” Ilcapogruppo di RETE CIVICA – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi ha presentato alla Presidente dell’Assemblea

“CALICI DI STELLE”

LUNEDÌ 8 AGOSTO RITORNA IN CENTRO STORICO A CASTELVETRO “CALICI DI STELLE” CON VINO, CIBO E MUSICA. MERCOLEDÌ 10 A LEVIZZANO OSSERVAZIONI DELLA VOLTA CELESTE

I tartufi alle Salse di Nirano

Alla Riserva di Nirano la sede dell’Associazione Tartufai di Modena che collabora nella manutenzione e pulizia dell’area protetta. Pochi forse sanno che sulle pendici dei