Smart elettrica

Condividi su i tuoi canali:

None

In Austria debutta la Smart riconvertita a Maranello da Evotek engineering

 

 “Make your smart electric”, letteralmente “crea la tua smart elettrica” è la parola d’ordine di Evotek engineering di Maranello, che con questo slogan sarà presente allo Smart Times 09, ovvero il più grande raduno degli appassionati del brand smart di tutto il mondo, in programma a Zell am See in Austria dal 21 al 23 agosto.

Evotek engineering parteciperà con una novità assoluta:

un’auto elettrica, o per meglio dire una Smart riconvertita Evotek electric. ( www.evotekengineering.it )

 

Smart è considerata la city car per eccellenza e nel 1998, quando venne lanciata sul mercato, venne da subito considerata una delle vetture di serie più originali.

Come due posti e con soli due metri e mezzo di lunghezza, smart fortwo ha creato una classe a sé.

A undici anni dal lancio, il marchio vanta ormai una grande Community particolarmente attiva e in continua crescita.

Sono quindi diverse migliaia i fan provenienti da tutta Europa alla guida delle loro smart in versione speciale, in parte creative, molto spesso davvero originalissime, si incontrano ancora una volta a Zell am See/Kaprun (Austria) per festeggiare insieme la loro comune passione.

Il programma è ricco di eventi, tra questi  lo “”smart corso””, lo “”smart times contest””, il party, i concerti live e naturalmente l’incontro con progettisti, specialisti di tuning ed esperti del settore.

Smart Evotek Electric

Evotek engineering, l’azienda di Maranello (Modena) che si occupa  di progetti inerenti alla prototipazione e innovazione principalmente nel settore automotive,  ha messo a punto un kit di conversione che permette, di ottenere un’auto elettrica da un’auto con motore endotermico.

Con il Kit Evotek Electric una qualunque Smart diventa una city car che viaggia in città ad emissioni 0 con un costo di neanche due euro ogni ricarica, ovvero circa ogni 80 chilometri; può circolare nei centri storici, bollo e sosta sono gratuiti e la manutenzione annua è praticamente ridotta ai minimi termini: niente più tagliandi, filtri dell’olio, marmitte catalitiche, candele, iniettori e radiatori.

La velocità massima è di 70 chilometri orari, con un’accelerazione che da 0 arriva a 50 km orari in 6 secondi. (www.evotekengineering.it)

“Con il kit Evotek Electric, qualunque smart, sia nuova che di seconda mano – dicono i titolari di Evotek engineering – può essere riconvertita con un costo accessibile”.

Evotek engineering, in funzione della sua struttura aziendale composta dall’area progettazione e dall’area costruzione, può infatti fornire i due diversi tipi di kit di conversione (uno a corrente continua, l’altro a corrente

alternata) con prestazioni e costi diversi, ma anche il servizio di allestimento e montaggio del kit stesso su qualsiasi tipo di Smart.

Evotek engineering può anche fornire una Smat di seconda mano già convertita a  partire da 13.650 euro mentre una smart nuova, già riconvertita può costare dai 18.550 euro in su.

I costi di un kit di riconversione si aggirano invece dai 7.100 euro in su, mentre per convertire una smart con tanto di servizio di installazione kit il prezzi parte dagli 8.700 euro.

Monta batterie al batterie al piombo puro gel. “La scelta è stata compiuta in base all’affidabilità, ma soprattutto perchè batterie sono riciclabili al 100% – dicono inoltre i titolari di Evotek engineering – sono più sicure e testate di quelle al litio, costano molto meno e consentono prestazioni ugualmente soddisfacenti”.

Una scelta, insomma, pensando all’utente, in attesa che le batterie al litio siano migliorate.

I tempi di ricarica variano da 55 m
inuti, per una ricarica rapida che raggiunge l’80% della capacità, mentre per la ricarica completa prevede tempi intorno alle 5 ore. 
 

 

Evotek engineering

comunicazione e marketing

www.evotekengineering.it

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.