Sicurezza, il Sindaco Pighi replica al senatore Giovanardi

Condividi su i tuoi canali:

None

“Giovanardi fa il furbo, non ho proposto di ritirare subito i militari dal Cie, ma il loro utilizzo è stato un errore a cui dovremmo porre rimedio”

 

“”Non ho avanzato alcuna proposta di ritirare nell’immediato i militari dal Cie, il senatore Giovanardi fa il furbo””. Il sindaco di Modena Giorgio Pighi replica con fermezza al senatore del Pdl Carlo Giovanardi che a margine di un convegno organizzato dal Siulp gli ha attribuito considerazioni non sue.

“”Intendo invece ribadire che la decisione del governo dimissionario di prevedere il presidio nei Cie da parte dei militari, anziché di potenziare l’organico delle forze di polizia – sottolinea in sindaco – è stata una scelta miope e controproducente. Una scelta legata all’utilizzo dell’esercito in funzione di ordine pubblico, che contrasta con la valorizzazione della professionalità della polizia. Oggi, come in passato – continua Pighi – ribadiamo che l’utilizzo dei militari a tale scopo è sbagliato, che nell’immediato non si può fare diversamente, ma che è necessario iniziare a ragionare su come porvi rimedio, come a tanti altri errori compiuti dalla destra. E’ questa infatti una delle innumerevoli scelte sbagliate compiute da chi governava e da cui il Paese dovrà rientrare a prezzo di grandi sforzi””.

 Cs

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Alla zappa! Tutti, senza distinzioni.

Nel recente passato e tutt’ora, anche se in misura minore, c’era l’abitudine di invitare alla zappa le persone negligenti, gli scansafatiche, gli incapaci … chi

Terzo mandato

La possibilità di un terzo mandato per i presidenti di regione è stato respinto in Commissione affari costituzionali del Senato; tutti contrari, maggioranza e minoranze

Mostra su Toulouse-Lautrec

Giovedì 22 febbraio 2024 inaugurata a Palazzo Roverella di Rovigo la grande Mostra su Toulouse-Lautrec (1864-1901) più di 200 opere per raccontare il sublime artista