Si sono iscritti in 76 ai corsi per dare il benvenuto ai turisti

Condividi su i tuoi canali:

None

Oltre le aspettative le adesioni al progetto di Provincia e Comune con cui Modenatur guida i commercianti alla conoscenza del territorio e insegna elementi d’inglese e internet

 

Sono 76 gli iscritti ai corsi brevi gratuiti, riservati agli operatori commerciali e alle attività e agli esercizi più a contatto con i turisti, per approfondire la conoscenza del territorio e delle sue attrattive e per familiarizzare con l’inglese e con il web.

Si incontreranno giovedì 3 maggio alle 16 in Municipio per la presentazione ufficiale del progetto “Welcome to Modena, conoscere e comunicare il territorio modenese”, promosso dalla Provincia e dal Comune di Modena e affidato a Modenatur, con l’obiettivo di potenziare l’accoglienza e l’informazione ai turisti italiani e stranieri che visitano la città, creando una rete di tanti punti informativi diffusi sul territorio.

I 76 iscritti, numero che porterà probabilmente a un raddoppio dei corsi in programma, sono tassisti (18), esercenti vari (17), baristi (4), ristoratori (9), operatori di hotel (15) e di bed & breakfast, ostello e camping (13).

Per la prima lezione teorica potranno scegliere tra un turno pomeridiano e uno serale per andare incontro alle esigenze di lavoro. La lezione pomeridiana, dalle 15 alle 18, si svolgerà giovedì 10 maggio nella sala ex Oratorio di Palazzo dei Musei, mentre l’incontro dalle 20 alle 23 è in programma lunedì 14 maggio nella sede di Iscom in via Piave 5.

In dicembre, alle attività e agli esercizi che hanno frequentato almeno il 70 % del corso principale sulla conoscenza del territorio, sarà consegnato un attestato e verrà assegnata una vetrofania con la scritta “Welcome to Modena, punto amico del turista” in campo blu con il disegno del rosone del Duomo.

Ai nuovi punti amici dei turisti il Comune e la Provincia potranno, inoltre, fornire materiale illustrativo da offrire ai visitatori che chiederanno informazioni.

 

Cs

Ufficio Stampa

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria