Seta, Sabattini e Pighi sulle dimissioni dal cda

Condividi su i tuoi canali:

None

“Modena ha fatto la sua parte, ora responsabilità”

 

Le problematiche relative a Seta spa «azienda di trasporto pubblico locale nata da pochi mesi e portatrice non solo di grandi potenzialità, ma anche di grandi attese da parte dei cittadini», andrebbero affrontate «con senso di responsabilità da parte di chi si è assunto l’onere della gestione. Per questo, anziché parlarsi attraverso la stampa, soci privati e soci pubblici hanno il dovere di trovare soluzioni in grado di dare prospettiva a un progetto strategico fortemente voluto e sostenuto dagli enti locali, a cominciare dalla Regione Emilia Romagna, superando rapidamente ostacoli e incomprensioni». Il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini e il sindaco di Modena Giorgio Pighi intervengono a commento delle dichiarazioni  di Herm – la holding che detiene il 42 per cento del capitale di Seta – relative alle dimissioni di due componenti il consiglio d’amministrazione.

«Il problema – aggiungono Sabattini e Pighi – non è la ricerca di un capro espiatorio, bensì il rispetto degli impegni che ciascuno, per la propria quota di responsabilità, ha assunto. Era preventivato che in fase di avvio la nuova società dovesse avere un deficit – aggiungono – così come il piano industriale prevedeva azioni di razionalizzazione ed efficientamento delle aziende che hanno dato vita a Seta. Non si può dire, a questo proposito, che Modena non abbia fatto la propria parte, dal momento che tale processo è stato attuato e completato da Atcm prima della fusione, come testimonia il bilancio 2011 chiuso in leggero attivo».

«Con spirito costruttivo, è opportuno che il presidente di Seta convochi in tempi brevissimi i soci e in quella sede si affrontino tutti i problemi. Cogliamo l’occasione – concludono Sabattini e Pighi – per ringraziare l’amministratore delegato Claudio Ferrari per il lavoro svolto e per i risultati conseguiti, quando rivestiva lo stesso ruolo in Atcm, insieme alle istituzioni locali modenesi. Proprio per questo ci saremmo aspettati che la decisione di dimettersi dal consiglio d’amministrazione di Seta venisse comunicata direttamente ai singoli soci, anziché apprenderla dai mezzi d’informazione».

cs

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche