Sempre pernici!

Condividi su i tuoi canali:

Nordafricani in rivolta...""desiderano, chiedono, vogliono, qualche piatto delle loro terre. Basta con pomodoro, ragù e amatriciana”
art. di Maria

 

E’ trascorso qualche giorno da quando,  con irritazione crescente, ho letto la notizia, paragonabile, almeno secondo il mio pensiero,  a una barzelletta, della protesta  inscenata e finita in una mega rissa all’hotel ABC di Mantova….con urla calci e pugni, con i nordafricani cheOra desiderano, chiedono, vogliono, qualche piatto delle loro terre. Basta con pomodoro, ragù e amatriciana”

Vi chiedo, qualora non l’aveste già fatto, di leggerlo, per favore, al link sottostante.

Mantova, profughi in rivolta contro la pastasciutta

Protesta dei profughi centroafricani all’hotel Abc tra urla, calci e pugni. Intervengono i carabinieri, poi la soluzione: una cuoca africana part-time

Non voglio aggiungere nulla a quello che, con viva partecipazione umana e,  (mi scusi la gentile collega) una gran bella dose di retorica, è stato detto nell’articolo.

Mi rimane l’amarezza, sapendo che ci sono fra noi italiani  persone che non possono comprare quelle buone cose, che noi consideriamo la nostra stessa vita, fonte del nostro sostentamento e che ottusamente ci ostiniamo a giudicare squisite. Mi dispiace che siano considerate un lusso, per molti altri di noi, che se li possono concedere di rado. Mi addolora che qualche persona, come narrato nell’articolo-verità di C.V. “”Tutto fa brodo”” nello scorso numero di Bice, prima di arrivare alla cxassa fa un controllo nel borsellino ed elimina metà della spesa  inserita nel carrello. Questo non è populismo, e non è retorica. Mi permetto con molta umiltà, di ripetere che la retorica l’ho letta nella nostalgia delle spezie, del couscous e di tutte le prelibate esotiche specialità snocciolate dalla redattrice, che comprendeva e difendeva la nostalgia dei nerboruti e irascibili signori, ospiti dell’ hotel, a spese nostre. Lorsignori “non ne possono più” di pastasciutta alla pummarola, come  spregiativamente la chiama la giornalista, o di pasta e fagioli, o di parmigiano reggiano.

Già.  Anche  le cose buone vengono a noia. Si dice che  il cardinale confessore del galante Enrico IV gli rimproverasse le numerose infedeltà verso la regina,  donna molto bella.

Allora, apparentemente convinto e pentito  delle sue imprese, il re gli domandò quale fosse la sua pietanza prediletta. Il ghiotto cardinale  adorava le pernici… che gli vennero, da qual giorno, servite, squisitamente cucinate, ad ogni pasto. Si narra, se dobbiamo fidarci di quanto tramandato, che il cardinale  dopo un po’  accennasse ad una timida protesta…-Maestà, sempre pernice!- Al che, gongolante, il re rispose: -Sempre Regina!-

Ma, piccolo particolare, dalle tasche di ogni italiano escono sonanti denari per acquistare quel cibo,  che a lorsignori ormai è venuto a noia. E che, se sono qui, ospiti indesiderati, sono fuggiti da condizioni di vita  e situazioni nelle quali se lo sognavano, il cibo, anche il più umile. Ma vengono qui a fare  storie. Non una parola su questo, e sul fatto che,mi ripeto, molti italiani,non necessariamente barboni, quelle bontà non possono permettersele, perché troppo care. Comunque per fortuna gli equilibri della nazione non sono in peridoclo, tutto è tornato alla normalità.D’ora innanzi una cuoca africana  andrà  alcuni giorni la settimana a cucinare speziati manicaretti dei paesi d’origine  a questi nostri ospiti, per farli sentire ancora di più a loro agio, con l’apparato digerente, in entrata e in uscita, perfettamente appagato.

Occorre altro, a questi “riempitori di destri” di leonardesca memoria?

No, perché se occorre altro, basta che lo chiedano.

Magari a pugni calci, urla e altro, come in questa occasione… o incendiando, devastando, demolendo, come hanno fatto in molte altre.


Prego, si accomodino

 

 MARIA

© Riproduzione Riservata

^^^^^^^^ 

 

Mantova, profughi in rivolta contro la pastasciutta

Protesta dei profughi centroafricani all’hotel Abc tra urla, calci e pugni. Intervengono i carabinieri, poi la soluzione: una cuoca africana part-time

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della