scuola, nel bilancio 1 mln e 100 mila euro agli istituti per gestire in autononomia le piccole manutenzioni

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

 

Quasi un milione e 100 mila euro alle 30 scuole superiori modenesi per far fronte, il prossimo anno, alle piccole manutenzioni, le spese di gestione e gli arredi. Le risorse sono state destinate dalla Provincia con il bilancio 2022 approvato venerdì 10 dicembre dal Consiglio provinciale.

Come ha sottolineato Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia, «le scuole, gestendo autonomamente queste risorse, riescono a far fronte in modo immediato agli interventi di manutenzione di minore entità, mentre la Provincia si concentra sulle manutenzioni straordinarie, gli interventi strutturali, ampliamenti e nuovi edifici. Nel 2022, infatti, prevediamo investimenti sulla scuola pari a 25 milioni di euro grazie alle risorse del Pnrr. A carico della Provincia – aggiunge Tomei – rimangono anche le utenze, come energia elettrica, acqua e riscaldamento con la preoccupazione per l’impatto negativo sul nostro bilancio a causa dei recenti rincari della bolletta energetica».

I criteri per la ripartizione delle spese gestionali come le spese d’ufficio, la manutenzione ordinaria e gli arredi, tra gli istituti superiori sono stabiliti da una convenzione, approvata sempre dal Consiglio, sulla base degli iscritti e le dimensioni e qualità degli edifici.

La convenzione, avviata da alcuni anni, contiene anche il regolamento per la concessione temporanea degli spazi per attività extrascolastiche, a parte l’utilizzo delle palestre fuori dall’orario scolastico di competenza esclusiva della Provincia.

Tra gli interventi sulle scuole superiori previsti nel 2022 spiccano i nuovi edifici del Formiggini di Sassuolo e al polo Selmi-Corni di Modena, i miglioramenti sismici al Barozzi di Modena e al Morante a Sassuolo.

Le risorse disponibili potrebbero aumentare, grazie ai bandi pubblicati di recente dal Governo che prevedono finanziamenti a livello regionale, sempre dal Pnrr, pari a oltre 220 milioni di euro per nuovi edifici scolastici, manutenzioni e palestre.

La Provincia gestisce l’edilizia scolastica superiore di 30 istituti scolastici con oltre 35 mila studenti che utilizzano 62 edifici, 25 palestre, oltre 1400 aule e 500 laboratori.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ripensare il turismo  futuro

La tragedia della Marmolada lascia  sgomenti e annichiliti, per la gravità del bilancio che si va aggravando di ora in ora, con due cordate di

Riflessioni sull’aborto

La decisione della Corte suprema statunitense di lasciare ad ogni stato dell’Unione la libertà di legiferare sul diritto all’aborto, ha riportato in prima pagina un