SCUOLA MURATORI-SAN CARLO, PERCORSO FORMAZIONE E ORIENTAMENTO SULLA CITTADINANZA ATTIVA PER SCONFIGGERE LA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Questa settimana la classe 4B del Liceo Classico e Linguistico Muratori-San Carlo di Modena sta incontrando diverse associazioni – Officina Windsor Park, il Centro Giovanile Happen e il sindacato Cgil – sotto la guida del Coordinamento modenese di “Libera-associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e nell’ambito del Progetto “”LegalMente: insieme sul territorio per la promozione della legalità”” realizzato dal Comune di Modena e co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, per offrire alle ragazze e ai ragazzi la possibilità di un’esperienza nuova, vissuta in contesti particolari del territorio, cogliendo le opportunità offerte dai Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (Pcto), ex alternanza scuola-lavoro. Ad avviare il percorso, volto a rafforzare la cultura della legalità e a promuovere senso civico nelle nuove generazioni, il 21 febbraio è andato anche l’assessore alla Legalità Andrea Bosi.

Dopo una fase di formazione da parte di Libera sulla presenza e sulle caratteristiche del crimine organizzato sul nostro territorio, i ragazzi del liceo possono toccare con mano le attività delle associazioni del territorio e meglio comprenderne l’importanza, insieme a quella delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori che attuano forme di cittadinanza attiva e tutela dei diritti, togliendo spazio alla criminalità organizzata.

Potranno così vedere il lavoro quotidiano del sindacato per la difesa del lavoro legale e dignitoso, l’attività di chi si adopera per migliorare la cultura e la condizione sociale di un quartiere, il lavoro per offrire ai giovani occasioni di valorizzazione e protagonismo, in un alveo di legalità e corretto rapporto con le istituzioni.

Il percorso, voluto e avviato dalla professoressa Maria Lorena Alvino con il supporto e la collaborazione del Consiglio di Classe della 4B, prevede 30 ore di attività individuali e di gruppo, da svolgere sia nelle sedi dei soggetti coinvolti, sia nell’extrascuola . Si concluderà nella mattinata di sabato 26 febbraio (ore 9-12.30) nel salone Corassori della Cgil di Modena (piazza Cittadella,36), con il rendiconto del lavoro svolto.

L’iniziativa, aperta dal saluto e da un intervento dell’assessore Andrea Bosi è sostenuta dall’assessorato alla Legalità del Comune di Modena, prevede la presentazione degli studenti di 4B del loro lavoro settimanale.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La tragedia di Firenze

Il disastroso crollo nel cantiere edile in via dei Martiri, a Firenze,  oltre al problema della sicurezza, drammaticamente ha rivelato cose che purtroppo, pur essendo

Mons. Giacomo Morandi e il suo Non Expedit

Subito dopo l’Unità d’Italia, alcuni sacerdoti prima e poi voci della Chiesa  sempre più ufficiali dichiararono sconveniente e quindi inaccettabile la partecipazione dei cattolici alle