“Scorta” o “Sorveglianza leggera” Dirigente Comune di Modena Dott.ssa Maria Sergio

Condividi su i tuoi canali:

None

 

INTERROGAZIONE

OGGETTO: “Scorta” o “Sorveglianza leggera” Dirigente Comune di Modena Dott.ssa Maria Sergio

TENUTO CONTO CHE:

  • la Dott.ssa Maria Sergio è una Dirigente del Comune di Modena, assunta dal primo ottobre del 2014 dall’Amministrazione Muzzarelli con l’incarico di responsabile del Settore pianificazione territoriale e trasformazioni edilizie;
  • la Dott.ssa Maria Sergio è consorte del Sindaco del Comune di Reggio Emilia Luca Vecchi;
  • recentemente la Dott.ssa Maria Sergio ed il marito Luca Vecchi sono saliti alle cronache relativamente in merito ad una abitazione acquistata nel 2012 dalla società M&F General Service srl risultante essere di proprietà di un certo Francesco Macrì, arrestato nel gennaio 2015 nel corso dell’operazione Antimafia Aemilia e oggi a giudizio;
  • sempre recentemente il Gruppo Consiliare di Modena del Movimento 5 Stelle ha presentato un Ordine del Giorno per chiedere le dimissioni delle Dott.ssa Maria Sergio, respinto poi a larghissima maggioranza, compreso il voto contrario di CambiAMOdena.

CONSIDERATO CHE:

  • negli ultimi giorni sono apparse sulla Stampa notizie in merito ad una presunta “Scorta” o “Sorveglianza leggera” affidata dal Prefetto di Modena, su richiesta della Magistratura e affidata, si dice, alla Polizia Municipale di Modena in accordo con l’Amministrazione Comunale;
  • l’attività della Polizia Municipale di Modena, sostenuta economicamente dai cittadini Modenesi, dovrebbe limitarsi a svolgere servizi pertinenti ai propri scopi locali e non in sostituzione di competenze di altri corpi di Polizia Nazionale come quello della tutela e salvaguardia delle persone sotto minaccia di Organizzazioni Mafiose.

INTERROGA IL SINDACO E LA GIUNTA PER SAPERE:

  • se è vero che personale della Polizia Municipale di Modena sia stato impegnato in attività di “sorveglianza” della Dott.ssa Maria Sergio;
  • se sì, sulla base di quali norme e o regolamenti la Polizia Municipale possa essere impiegata in servizi solitamente di competenza dei Corpi di Polizia Nazionali;
  • se sì, quali sono state le modalità intercorse per il recepimento/accettazione di tale servizio e le conseguenti regole d’ingaggio al Comando di Polizia Municipale;
  • se sì, in cosa effettivamente consiste o è consistito tale servizio;
  • se sì, quanto durerà o è durato tale servizio, nonché, quanto costerà o è costato all’Amministrazione Comunale di Modena.

 

Il Capogruppo

Antonio Montanini

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

INTERROGAZIONE

Oggetto: Controlli sulla residenzialità negli alloggi pubblici. Chiarezza sul caso del titolare di alloggio pubblico e privato che vive all’estero e subaffitta  Premesso che: –

LA FÉRA DAL BÈLI DANN

Con la “Féra dal Bèli Dann” proseguirà sabato 8 e domenica 9 ottobre, l’edizione 2022 delle Fiere d’Ottobre di Sassuolo con un ricco calendario di