SCOMPARSA DELL’EX PRESIDENTE DEL SENATO FRANCO MARINI

Condividi su i tuoi canali:

None

 

IL RICORDO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA TOMEI

 

«Un vero e proprio riferimento per i cattolici democratici che in lui trovavano un interlocutore attento, autorevole e libero».

Con queste parole Gian Domenico Tomei ricorda Franco Marini, ex presidente del Senato scomparso a 87 anni.

Come ricorda Tomei, « Franco Marini è stato segretario generale della Cisl, poi presidente del Senato e ministro del Lavoro, senza dimenticare il suo impegno come segretario del Partito popolare italiano e in Europa come europarlamentare. Un Uomo “”del dialogo””, sempre attento a costruire relazioni nell’interesse del Paese. Dalla “”sinistra sociale”” della DC, alla Margherita, al Partito democratico, di cui è stato un fondatore, Franco è sempre rimasto fedele ai suoi valori e ai suoi ideali. Un Uomo “”del dialogo””, – sottolinea Tomei – sempre attento a costruire relazioni nell’interesse del Paese. Dalla “”sinistra sociale della DC, alla Margherita, al Partito democratico, di cui è stato un fondatore, Franco è sempre rimasto un vero e proprio riferimento per i cattolici democratici che in lui trovavano un interlocutore attento, autorevole e libero. Il Covid si è portato via anche lui, a 87 anni».

Tomei conclude il suo pensiero ricordando «la sua capacità di saper vivere il servizio politico come impegno per la comunità e come ha ricordato l’amico Pierluigi Castagnetti, Franco Marini era un “”uomo integro, forte e fedele a un grande ideale: la libertà come presupposto della democrazia e della giustizia. Quella vera””».

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Assuefazione, quasi rassegnazione

La rassegnazione non è una virtù. Per lo meno  non lo è certamente dinnanzi  a fenomeni che stanno prendendo sempre più spazio nella nostra società

La Sardegna non crei illusioni

Le elezioni in Sardegna sono state vinte dal centrosinistra o perse dal centrodestra? La domanda ha un senso perché nel primo caso, può significare l’inizio di